MARTEDÌ 07 LUGLIO 2015, 009:52, IN TERRIS

CRISI GRECA, SI MUOVONO GLI USA. LEW: "E' UNA SFIDA DA RISOLVERE"

Il segretario del Tesoro ha ribadito la posizione di Obama. Il ministro dell'Economia giapponese: "Atene ha già fatto molti sforzi"

DANIELE VICE
CRISI GRECA, SI MUOVONO GLI USA. LEW:
CRISI GRECA, SI MUOVONO GLI USA. LEW: "E' UNA SFIDA DA RISOLVERE"
Gli Stati Uniti seguono da vicino l'evolversi della vicenda greca. Ieri sera il segretario americano al Tesoro, Jack Lew, ha chiamato Alexis Tsipras e Euclid Tsakalotos, succeduto a Yanis Varoufakis alla guida del ministero delle Finanze, per ribadire un concetto già espresso da Barack Obama: il superamento delle divergenze fra Atene e i creditori, in modo da garantire la permanenza della repubblica ellenica nell'Eurozona. Lew ha assicurato alla leadership di Atene l'impegno a seguire la situazione. Sempre ieri Josh Earnest, portavoce della Casa Bianca, aveva spiegato che l'amministrazione democratica ha sempre detto "sin dall'inizio che la crisi greca è una sfida europea da risolvere".

Earnest ha spiegato come l'amministrazione Obama abbia "sempre detto sin dall'inizio che (la crisi greca) è una sfida europea da risolvere". Sin dal 2010, ha detto ai giornalisti, "crediamo sia responsabilità dei greci e dei creditori risolverla e gli Usa hanno dato il loro supporto in quegli sforzi", ha continuato Earnest ricordando il coinvolgimento diretto dell'ex segretario al Tesoro Timothy Geithner e di quello attuale Jack Lew, che ha "continuato a fornire il punto di vista americano di quegli sforzi".

Anche il Giappone si augura che la questione si risolva il prima possibile. Il ministro delle Finanze Akira Amari, dopo il collega americano Jack Lew, ha auspicato che Grecia e Ue riprendano i negoziati per trovare una soluzione vincente per tutte le parti dopo l'esito del referendum ellenico. Amari ha sostenuto, senza però fornire particolari, che la Grecia ha già operato molti tagli alla spesa e quindi comprende perché i greci sono frustrati dai recenti sviluppi.

La Spagna, invece, richiama Atene al senso di responsabilità. Il premier Mariano Rajoy si è detto favorevole a nuovi aiuti ad Atene, purché il governo Tsipras intraprenda la strada delle riforme. "La Grecia deve sapere che siamo pronti ad aiutarla - ha detto Rajoy - ma occorrono anche riforme per la crescita e per il lavoro". "Solidarietà sì ma accompagnata da responsabilità" ha aggiunto.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
L’albero di Natale Prosecco Doc a Venezia
FEDERALBERGHI

Tra Natale e Capodanno 15 milioni di italiani in viaggio

Il giro d’affari complessivo sarà di 9,9 miliardi di euro
L'incontro con Uspi e Fisc
INCONTRO CON USPI E FISC

"Non cadete nei peccati della comunicazione"

Il Papa ha ricordato che la piccola editoria difende dai "polveroni mediatici"
Il Papa incontra Acr
AZIONE CATTOLICA RAGAZZI

Il Papa: "Fissate l'obiettivo sulle periferie"

Udienza del Pontefice ad Acr: "Siate buoni fotografi della realtà che vi circonda"
Una partecipante al corteo pro migranti a Roma
ROMA

Corteo pro migranti: "Diritti senza confine"

Gli organizzatori: "Oltre 15 mila partecipanti"
Il cardinale Camillo Ruini
BIOTESTAMENTO

Card. Ruini: “Così si apre all’eutanasia”

Il porporato intervistato su Repubblica
I coniugi Sherman
TORONTO

Trovato morto il "re" del farmaco generico

Le condoglianze del premier Trudeau