MERCOLEDÌ 03 AGOSTO 2016, 10:41, IN TERRIS

COREA DEL NORD, ANCORA LANCI DI MISSILI BALISTICI, GIAPPONE IN MASSIMA ALLERTA

Il lancio è avvenuto questa mattina, alle 7.50ora locale, i missili sono finiti nelle acque territoriali giapponesi, a 250 chilometri a ovest di Oga

MIRIAM MARTINEZ
COREA DEL NORD, ANCORA LANCI DI MISSILI BALISTICI, GIAPPONE IN MASSIMA ALLERTA
COREA DEL NORD, ANCORA LANCI DI MISSILI BALISTICI, GIAPPONE IN MASSIMA ALLERTA
Due missili balistici sono stati lanciati questa mattina, alle ore 7.50 locali, dalla costa nordorientale della Corea del Nord, precisamente dalla provincia di South Hwanghae. Uno dei due è finito nelle acque territoriali giapponesi, a 250 chilometri a ovest della penisola di Oga, nella prefettura di Akita, dopo avere sorvolato il Paese per oltre 1000 chilometri. Lo ha riferito il Comando di Stato maggiore di Seul. Lo scorso luglio, tre missili erano stati lanciati nella stessa direzione, percorrendo una distanza di oltre 500 chilometri prima di cadere nel mare del Giappone.

In Giappone è massima allerta, ordinata dal ministro della Difesa Gen Nakatani alle forze di auto difesa (Sdf). Si è riunita la task force per condurre ulteriori analisi nell'ufficio del premier Shinzo Abe.

L'agenzia sud coreana Yonhap, citando una fonte militare, ha precisato che si tratta di un missile a medio raggio del tipo Rodong, con una gittata di 1.300 km, sufficiente a raggiungere le coste nipponiche. Il primo razzo sarebbe esploso subito dopo il lancio.

Sarebbe la prima volta dal 1998 che un razzo raggiunge le acque territoriali dell'arcipelago giapponese. In un comunicato, il governo di Tokyo ha protestato nei confronti del regime di Pyongyang, ribadendo come l'azione sia contraria alle risoluzioni delle Nazioni Unite e rappresenta un'azione “azzardata” dal punto di vista della sicurezza di volo per le flotte commerciali.

Questo fatto, l’ultimo di una serie di comportamenti preoccupanti intrapresi dalla Corea del Nord da inizio d’anno, come il precedente lancio di tre razzi, il 19 luglio scorso, e la segnalazione di una intensa attività nella zona dalla quale sono partiti i missili balistici, a nord di Kilju, dove si svolgono i test nucleari della bomba a idrogeno, meno di un mese fa, attraverso le immagini rilevate dal satellite Punggye-ri, che avevano rivelato che l’impianto nucleare fosse acceso e pronto ad essere operativo, è dunque motivo di allarme non soltanto per il Giappone, ma per tutti gli abitanti del pianeta.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Telefono in auto

Il rischio del telefono

Le norme draconiane annunciate per combattere l'uso del cellulare in auto, non si faranno perché la...
L'esultanza dei Granata
CALCIO | SERIE A

Lazio, Immobile-rosso: il Toro espugna l'Olimpico

I granata vincono 3-1 a Roma ma è furia biancoceleste per l'espulsione dell'attaccante
VAPRIO D'ADDA

Uccise ladro in casa: archiviata l'accusa di omicidio

Riconosciuta la legittima difesa a Francesco Sicignano: colpì a morte un giovane albanese nel 2015
Luigi Di Maio
FESTIVITÀ

Negozi chiusi a Natale,
Di Maio: "Famiglie più felici"

Il candidato premier torna sulla proposta di legge di Dell'Orco: "Tutti hanno diritto al riposo"
Incendio alla Grenfell Tower di Londra
INCENDIO ALLA GRENFELL TOWER

Al via inchiesta a 6 mesi dalla strage

Il 14 giugno, 71 persone sono morte nel rogo divampato nell'edificio popolare di 24 piani
Uno scatto della mostra
FOTOGRAFIA

Il Salento di inizio '900 negli scatti di Palumbo

Al Museo delle Arti e delle Tradizioni Popolari di Roma la mostra "Visioni del Sud"
Incendi in California
INCENDI IN CALIFORNIA

In fiamme un'area più grande di New York

L'incendio, ormai esteso per circa 700 chilometri quadrati, è divampato lo scorso 4 dicembre
L'intervento dei Vigili del Fuoco al Port Authority Bus Terminal di New York
VIDEO

Il momento dell'esplosione al Port Authority di New York

Le immagini della deflagrazione riprese dalle telecamere di sicurezza del tunnel