LUNEDÌ 22 AGOSTO 2016, 19:00, IN TERRIS

CINTURA ESPLOSIVA SOTTO LA MAGLIA DI MESSI: FERMATO BABY-KAMIKAZE A KIRKUK

MILENA CASTIGLI
CINTURA ESPLOSIVA SOTTO LA MAGLIA DI MESSI: FERMATO BABY-KAMIKAZE A KIRKUK
CINTURA ESPLOSIVA SOTTO LA MAGLIA DI MESSI: FERMATO BABY-KAMIKAZE A KIRKUK
Un bambino di circa 12 anni è stato fermato nella tarda serata di ieri a Kirkuk, capitale del Kurdistan iracheno, poco prima che si facesse esplodere. Lo riferiscono i media curdi, che pubblicano le drammatiche immagini del ragazzino con indosso la cintura esplosiva, bloccato dagli agenti peshmerga curdi. Nella foto si vede il ragazzino impaurito - con l'esplosivo nascosto sotto la maglia del numero 10 del Barcellona, Messi - mentre gli agenti prima gli tolgono la cintura poi, con decisione, lo portano via. Lo strumento di morte era nascosto sotto la maglietta del suo campione preferito: quella del calciatore del Barcellona Lionel Messi.

Non altrettanto bene è finita sabato scorso in Turchia dove un altro baby kamikaze si è fatto esplodere durante una festa di matrimonio nella città di Gaziantep. Il bilancio è stato di almeno 54 morti e 66 feriti. Tra le vittime anche 29 bambini, di poco più giovani dello stesso attentatore. Secondo il governatore della città si è trattato sicuramente di "un attentato, forse dell'Isis". Lo sposo era un membro del partito filocurdo Hdp.

Secondo le agenzia internazionali, nelle scuole irachene e siriane sotto la bandiera del Califfato, si sta preparando una generazione di terroristi e kamikaze, disposti a immolarsi già da bambini. Migliaia di piccoli frequentano i nuovi corsi imposti dall’Isis in tutto il territorio sotto il suo controllo. Che prevedono due pilastri: Islam nella versione salafita più estremista possibile, istruzione militare fin dalle prime classi.

Finita la scuola, i "leoncini" del Califfo Abu Bakr al-Baghdadi apprendono a usare pistole e kalashnikov a dieci, dodici anni, vestono piccole tute mimetiche e proclamano che il loro più grande desiderio della vita è diventare «shahid», «martiri». Il lavaggio del cervello sistematico ha dato i suoi frutti. A febbraio scorso erano già stati catalogati 89 attacchi lanciati da kamikaze minorenni. Ma in totale potrebbero essere centinaia. E poi ci sono i bambini boia, pubblicizzati nei video di propaganda: più piccolo aveva quattro anni. Bambini usati come assassini o kamikaze, vittime essi stessi dell'odio dei "grandi".
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Corte costituzionale
LEGGE ELETTORALE

Rosatellum, la Corte costituzionale boccia i ricorsi

Palazzo della Consulta giudica "inammissibili i conflitti di attribuzione tra poteri dello Stato
L'esondazione dell'Enza a Lentigione (ph Reggionline)
MALTEMPO

Esonda la Parma, allagata la Reggia di Colorno

Trovato senza vita sotto una valanga l'ex sindaco di Vogogna
Il Presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni
GENTILONI

"Il mancato accordo su Brexit è un pericolo per la Ue"

L'intervento del Premier al Senato in vista del prossimo Consiglio europeo di Bruxelles
Polizia di Stato
ASTI

Sequestrata e abusata per 24 ore: arrestati due tunisini

Polizia libera la donna trentenne. Indagato in concorso un terzo tunisino
La Reggia di Caserta
CROLLO NELLA SALA DELLE DAME

Reggia di Caserta: al via controlli intonaci e restauro soffitti

Il restauro del soffitto danneggiato dovrebbe essere ultimato entro al fine di gennaio 2018
La chiesa di San Giorgio restaurata
PIANA DI NINIVE

Riconsacrata la chiesa di Tellskuf

Profanata e semidistrutta dall'Isis, è stata restaurata con i soldi raccolti da Acs
New York, il capolinea attaccato
ATTACCO A NEW YORK

Arriva la condanna del Bangladesh

Dacca: "Tolleranza zero con i terroristi". Ullah era giunto negli Usa nel 2011
La Bibbia su smartphone
GERMANIA

In un'App la nuova traduzione della Bibbia

La versione in tedesco della Sacra Scrittura è gratuita per iOs e Android