MERCOLEDÌ 08 LUGLIO 2015, 16:15, IN TERRIS

CINA: CRESCE LA PAURA PER LA BORSA A PICCO

Pechino invita gli imprenditori statali a non vedere azioni ma ad acquistarle per migliorare la stabilità

AUTORE OSPITE
CINA: CRESCE LA PAURA PER LA BORSA A PICCO
CINA: CRESCE LA PAURA PER LA BORSA A PICCO
Pechino, dopo le misure prese lunedì, cerca ancora di bloccare le perdite sui mercati cinesi, ordinando ai 112 colossi imprenditoriali statali di non vendere azioni, ma semmai di comprarle per stabilizzare il loro valore. L’annuncio arriva dopo l’ennesima seduta con fortissime perdite per i listini di Shangai, Shenzen e Hong Kong. A nulla è valso finora l’intervento della Banca centrale con iniezioni di liquidità e sospensione di titoli.

I mercati finanziari dunque sono ancora in tilt e l’economia viaggia ben al di sotto delle aspettative fissate per l’anno in corso: questo mix micidiale sta diventando un peso insostenibile per il futuro della Cina. L’indice delle società tecnologiche di Shenzhen ieri ha perso il 5,8%, lo Shangai composite ha chiuso a 3,722.13, in calo dell’1,3%. Comunque in totale, in meno di un mese i mercati cinesi hanno perso oltre il 30%.

Il martedì nero delle borse cinesi prova la scarsa presa delle misure adottate nel weekend dal Consiglio di Sato per evitare il peggio. La Banca centrale cinese ha iniettato 50 miliardi di yuan (pari a 8,2 miliardi di dollari) nel mercato, ma è già la quarta iniezione di denaro consecutiva che Pboc effettua. Sembra inoltre che giovedì sia in arrivo un’altra valanga di liquidità da 35 miliardi.

Il timore ora è che il contagio da mancanza di fiducia passi dalle borse all’economia reale è molto forte. Infatti, se il crollo del mercato azionario dovesse continuare, la fiducia dei consumatori ne sarebbe colpita, insieme alla stabilità finanziaria.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Il museo Must di Vimercate
MOSTRA

"Il Segno del '900": da Cezanne a Picasso, da Kandinskij a Fontana

Dal 16 dicembre 2017 all'11 marzo 2018 presso il Museo del territorio di Vimercate (MB)
Lo Sferisterio di Macerata
MACERATA OPERA FESTIVAL

Il Mof si tinge di "verde speranza"

Le opere: Flauto magico, Elisir d'Amore e Traviata degli specchi
Il luogo dell'esplosione
PRATI

Molotov contro un commissariato Ps

La bottiglia incendiaria ha colpito un vecchio furgone della polizia. Indagini in corso
INDONESIA

Sisma di 6.5 a Giava: morti e crolli

L'epicentro a 92 km dalla superficie: panico e gente in strada. Non è ancora chiara l'entità dei danni
No Tav da Eataly - © Il Giornale
MILANO

Assalto No Tav contro Eataly

50 attivisti spintonano i camerieri e urlano: "Studiare e lavorare è un ricatto"
Cristiani perseguitati
GERMANIA

Cattolici e protestanti contro i nazionalismi

Presentato a Berlino il rapporto ecumenico sulla libertà religiosa dei cristiani nel mondo