VENERDÌ 07 DICEMBRE 2018, 14:00, IN TERRIS


GERMANIA

Cdu: si apre il congresso per il dopo Merkel

Applausi per la cancelliera: "Dobbiamo continuare a indicare la strada per il futuro"

EDITH DRISCOLL
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Angela Merkel
Angela Merkel
"S

entiamo tutti che questo è un congresso molto particolare. Sono certa che ne usciremo ben attrezzati, motivati e soprattutto uniti". Così Angela Merkel ha aperto i lavori del congresso della Cdu ad Amburgo. 


Continuità

"Vogliamo che la Cdu come partito popolare sia convincente e continui a indicare la direzione del futuro", ha aggiunto la cancelliera. Il riferimento all'unità del partito non è casuale: molti osservatori descrivono la Cdu come partito lacerato tra la linea "continuista" e dialogante di Annegret Kramp-Karrenbauer, considerata la candidata "merkeliana", e la linea pià conservatrice e liberista di Friedrich Merz


Responsabilità di governo

"Per cinquant'anni siamo stati noi cristiano-democratici a presentare il cancelliere in Germania - ha ricordato Merkel - complessivamente 50 anni di responsabilità di governo. E' motivo di umiltà, più che di orgoglio: perché immaginare e gestire la politica vuol dire vedere il mondo anche con gli occhi degli altri. Sapendo che il mondo non è in bianco e nero, ma molteplice e colorato, perché abbiamo sempre creduto nel compromesso, perché non crediamo in risposte semplici".


Costruttore di ponti

Prima delll'inizio del congresso il governatore del Nord-Reno Vestfalia, Armin Laschet, ha spiegato che "chi succederà ad Angela Merkel, che sia uomo o che sia donna, dev'essere una persona capace di costruire ponti". Laschet ha sottolineato che tutt'e tre gli sfidanti - Annegret Kramp-Karrenbauer, Friedrich Merz e Jens Spahn - hanno insistito nel dire che sia in discussione la guida del governo: "Io non dico per chi voterò, ma io dico che Angela Merkel resterà cancelliera fino al 2021. Non credo che dopo l'elezione di oggi ci sarà un cambio di direzione".


Stoccata

A proposito della polemica sull'endorsement ai vari candidati da parte di alcuni big della Cdu - in particolare ha fatto discutere la scelta di campo del presidente del Bundestag Wolfgang Schaeuble a favore di Merz - il ministro all'Economia e fedelissimo merkeliano, Peter Altmeier, afferma che avrebbe "preferito che le personalità più importanti del partito avessero fatto a meno di posizionarsi in modo così netto. Io stesso mi sono espresso a favore di Akk solo dopo che Schaeuble ha esplicitato il suo appoggio a Merz"

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a direttore@interris.it

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Sea Watch
MIGRANTI

Il comandante della Sea Watch ai pm: "Rifarei tutto"

Arturo Centore, interrogato alla Procura di Agrigento, si sarebbe assunto la piena responsabilità di quanto accaduto
Migranti
GOVERNO

Sicurezza bis, via il riferimento al soccorso dei migranti

Nuova bozza che punta a risolvere le criticità palesate dal Colle. Il Viminale: "Ora l'approvazione"
Manifesto con il volto di Stefano Cucchi
IL PROCESSO

Cucchi, Arma e Difesa chiedono di essere parte civile

Il gip Antonella Minunni si è riservata di decidere. Ilaria Cucchi: "Una cosa senza precedenti"
Van der Bellen e Kurz
AUSTRIA

Governo: c'è l'ok di Van der Bellen ai tecnici

Nelle prossime ore Kurz dovrebbe presentare la lista dei nuovi ministri
Incendio doloso alla sede della municipale di Mirandola (MO)
MIRANDOLA

Rogo nella sede dei vigili: due morti. Arrestato un uomo

Le fiamme di origine dolosa: fermato un nordafricano. Salvini: "Azzerare immigrazione clandestina"
Niki Lauda
F1

Lauda, il pilota che capiva la macchina

Un campione discreto, con l'orecchio assoluto per l'automobile