GIOVEDÌ 07 MAGGIO 2015, 16:15, IN TERRIS

CANADA: PIU' POTERE AGLI 007 PER COMBATTERE IL TERRORISMO

Forti obiezioni arrivano dalla società civile, che teme una sorveglianza sistematica di massa

AUTORE OSPITE
CANADA: PIU' POTERE AGLI 007 PER COMBATTERE IL TERRORISMO
CANADA: PIU' POTERE AGLI 007 PER COMBATTERE IL TERRORISMO
È stata approvata oggi in Canada dalla camera bassa del Parlamento, una legge anti-terrorismo che rafforza in modo marcato i poteri dei servizi segreti, autorizzati a esercitare un controllo inedito su internet e, per la prima volta, a condurre operazioni all'estero. Redatta dopo gli attacchi terroristici dei mesi scorsi, la norma è stata adottata nonostante le forti obiezioni arrivate dalla società civile, che teme “una sorveglianza sistematica di massa”. La legge è stata adottata con 183 voti a favore e 96 contrari, e ora dovrà essere approvata dal Senato.

Il governo di Ottawa ha sottolineato come le nuove misure siano necessarie anche per impedire ai giovani canadesi di lasciare il Paese per unirsi agli jihadisti dello Stato islamico. Ma “migliaia di canadesi sono scesi in piazza per protestare contro questo disegno di legge che eroderà le nostre libertà e i nostri diritti”, ha denunciato la principale forza dell’opposizione, dicendo inoltre che “queste persone non vogliono che la paura abbia la meglio su quei valori che guidano la nostra democrazia”, additando il testo della legge come “nocivo”.

Di recente, anche 60 leader di aziende che operano nel settore del digitale hanno pubblicato sulla stampa un intervento per esprimere il loro timore che questa legge possa “minare la reputazione del Canada”, compromettendo il loro buisness. Temendo un controllo sulla rete simile a quello effettuato negli Stati Uniti dall’agenzia di intelligence Nsa, gli imprenditori hanno chiesto la creazione di un organismo indipendente di controllo, che garantisca il rispetto della privacy digitale.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Pesante sentenza di condanna per un giovane marocchino
TORINO

Sei anni al jihadista "della porta accanto"

Marocchino condannato per terrorismo
Il procuratore Verzera
CATANIA

Anziane sorelle massacrate in casa

Uccise a coltellate. Si segue la pista della rapina
Miliziani dell'Isis
GENOVA

Istigazione al terrorismo, tunisino indagato

Sulla sua pagina Facebook foto e video inneggianti all'Isis
Senato
BIOTESTAMENTO

Si va verso l'approvazione della legge

Passano i primi articoli. Centro Studi Livatino: "Sigillo funesto a un Paese che sta scomparendo"
Arte sacra, Calabria
ARTE SACRA

La Calabria della fede raccontata in un libro

Il volume raccoglie 173 santuari in altrettante schede con contenuti iconografici, bibliografici e archivistici
Il ciclista Chris Froome
CICLISMO

Chris Froome positivo al doping

Trovate tracce superiori al consentito di salbutamolo. Ad annunciarlo l'Uci
Il logo di Confindustria
CONFINDUSTRIA

"Il Pil cresce, Italia al bivio dopo il voto"

Il Centro studi rivede al rialzo le stime del 2018 ma avverte: "C'è il rischio arretramento"
Recep Tayyip Erdogan
CAOS GERUSALEMME

Erdogan al vetriolo: "Israele terrorista"

Il presidente turco apre il vertice dell'Oic: "La Città santa sia capitale della Palestina"