GIOVEDÌ 14 MAGGIO 2015, 009:55, IN TERRIS

CACCIA ALLE TRE 16ENNI INGLESI FUGGITE PER ARRUOLARSI NELL'ISIS

Il governo britannico ha dichiarato di valutare la possibilità di riammissione caso per caso

MANUELA PETRINI
CACCIA ALLE TRE 16ENNI INGLESI FUGGITE PER ARRUOLARSI NELL'ISIS
CACCIA ALLE TRE 16ENNI INGLESI FUGGITE PER ARRUOLARSI NELL'ISIS
Potrebbero essere in fuga da Raqqa le tre ragazze britanniche fuggite lo scorso febbraio dal loro Paese per raggiungere la Siria e unirsi alle file dello Stato Islamico, dove si sarebbero sposate con alcuni militanti. A riferirlo è un blogger anonimo iracheno che gestisce il "Mosul Eye" ed ha aggiunto che l'Isis le starebbe cercando. Kadiza Sultana, Amira Abase e Shamimi Begum, sono questi i nomi delle tre adolescenti che avevano lasciato il Regno Unito e le cui tracce portavano in Siria, attraverso la Libia, ma il blogger iracheno ha dichiarato di non essere in grado di verificare se si tratti o meno delle stesse ragazze.

Tuttavia se le tre 16enni dovessero riuscire a scampare alla "approfondita caccia" da parte dei jihadisti, il ritorno a casa potrebbe essere loro precluso. Il ministro dell'Interno britannico, Theresa May, ha infatti dichiarato nel corso di un'intervista tv che "il ministero valuterà la possibilità della riammissione caso per caso e comunque i ragazzi e le ragazze che sono fuggiti dovranno prima capire che razza di sbaglio hanno fatto".

La notizia della loro fuga non è ancora verificabile in modo indipendente, le uniche informazioni che si hanno sono quelle pubblicate sul "Mosul Eye", dove il blogger, anonimo e contrario allo Stato Islamico, lo scorso 2 maggio ha scritto che "tre ragazze straniere, britanniche, sposate a militanti Isil, dichiarate disperse. L'Isil lo ha annunciato a tutti i suoi posti di blocco per trovarle. Si ritiene siano scappate". Successivamente ha aggiunto che le tre erano ancora nella città di Mosul, ma ancora in fuga nonostante gli sforzi dei jihadisti per trovarle.

L'ipotesi è che si tratti proprio delle tre studentesse della Bethnal Green Academy, ma lo stesso blogger non ha potuto confermare la sua teoria. D'altro canto il governo britannico non ha ancora fatto sapere se permetterà o meno il rientro delle giovani, in quanto i cittadini che hanno lasciato il Paese  per raggiungere organizzazioni terroristiche vengono considerati "pericolosi ed indesiderati".
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Esempi di colture in una 'serra marziana' (fonte: Enea)
HORTEXTREME

Il primo "orto marziano" è Made in Italy

Ben 4 le prime verdure consegnate al Forum spaziale austriaco
 Rebecca Dykes, la vittima
LIBANO

Giallo sulla morte di una diplomatica britannica

Il cadavere della donna è stato rinvenuto lungo un'autostrada. E' stata strangolata
Igor il
SPAGNA

La confessione di Igor il "russo"

Ammessi i fatti contestati: usate 18 identità. Il killer ha accettato l'estradizione in Italia
Il luogo dell'esplosione
MOLOTOV CONTRO LA POLIZIA

S'indaga anche negli ambienti ultras

Il commissariato Prati gestisce il servizio d'ordine durante le partite all'Olimpico
Mattarella e il Papa
BUON COMPLEANNO FRANCESCO

Mattarella: "Auguri da tutti gli italiani"

Il Capo dello Stato: "Ha posto l'attenzione su persona e famiglia". Lo Judice: "Esempio per i giovani"
La locandina del film
STAR WARS

Il lato Chiaro e quello Oscuro de "Gli Ultimi Jedi"

Scelte coraggiose e azzardi, poesia ed errori pericolosi. Cosa pensiamo di Episodio VIII (SPOILER)