LUNEDÌ 17 LUGLIO 2017, 19:19, IN TERRIS

Brexit: nuovo round di colloqui a Bruxelles, sul tavolo i diritti dei cittadini

Focus anche sugli obblighi finanziari del Regno Unito e sulla frontiera in Irlanda del Nord

REDAZIONE
Brexit: nuovo round di colloqui a Bruxelles, sul tavolo i diritti dei cittadini
Brexit: nuovo round di colloqui a Bruxelles, sul tavolo i diritti dei cittadini
E' iniziato a Bruxelles il secondo round di negoziati sulla Brexit con focus particolare sui diritti dei cittadini, dopo che l'Europarlamento ha bocciato la prima proposta di Londra sul tema. Sul tavolo anche gli obblighi finanziari della Gran Bretagna nei confronti dell'Ue e i problemi legati alla separazione e la frontiera in Irlanda del Nord.

I colloqui "entreranno ora nel vivo delle questioni", hanno sottolineato il capo negoziatore europeo, Michel Barnier e il ministro britannico David Davis prima dell'avvio dei lavori, che proseguiranno fino a giovedì. Fino ad allora, bocche cucite da parte della Commissione, almeno a livello ufficiale, sull'andamento dei negoziati. A palazzo Berlaymont nessuno vuole sbilanciarsi per ora sulla piega che potranno prendere i colloqui in questi giorni. Barnier la settimana scorsa è tornato ad avvertire che il tempo scorre velocemente.

A preoccupare in questo senso sarebbero soprattutto le divisioni interne al governo di Theresa May sulla linea da seguire, con il ministro delle Finanze Philip Hammond favorevole a una Brexit "soft", a maggior tutela dell'industria britannica, e il ministro degli Esteri, Boris Johnson, tra quelli orientati per un'uscita "hard".

Arrivando alla riunione dei ministri degli Esteri in programma a Bruxelles in contemporanea con il round negoziale, lo stesso Johnson si è detto "compiaciuto" del negoziato in corso ed ha affermato che Londra "ha messo sul tavolo un'offerta equa e seria" e "molto buona" per "assicurare il futuro dei 3,2 milioni di cittadini europei" che vivono nel Regno Unito.

Agli osservatori più maliziosi non sono passate inosservate le immagini del "giro di tavolo" prima dell'avvio dei negoziati: Barnier e i suoi uomini con una pila di note e documenti davanti a sé, Davis e suoi senza neppure un foglio. Forse anche perché il ministro britannico è ripartito quasi subito per Londra lasciando ai tecnici il compito di continuare a discutere. Tornerà a Bruxelles solo giovedì per le conclusioni.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
EUROPA LEAGUE

Atalanta e Milan, cinquine per i sedicesimi

Orobici e milanesi, con un 5-1, passano il turno con una giornata di aniticipo. Pari della Lazio
Robinho
VIOLENZA SESSUALE

Robinho condannato a nove anni

L'attaccante dell'Atletico Mineiro, ex Milan, avrebbe praticato una violenza di gruppo nel 2013
Una foto d'archivio di Pietro Orlandi con il manifesto che ricorda la sorella Emanuela
GIALLO IRRISOLTO

Caso Orlandi, presentata denuncia in Vaticano

L'avvocato Sgrò: "Emersi nuovi dati, speriamo che la Gendarmeria indaghi"
Il premier Gentiloni e il ministro dell'Economia Padoan
ETÀ PENSIONABILE

Nel 2019, stop all'aumento a 67 anni per 14.600

Presentato l'emendamento del Governo: aumentano a 15 i lavori gravosi
Il Sostituto della Segreteria di Stato mons. Angelo Becciu
MALESIA

Inaugurata la Nunziatura "green"

Il sostituto mons. Becciu ricorda la libertà religiosa sancita dalla Costituzione
L'Ara San Juan (repertorio)
SOTTOMARINO DISPERSO

Esplosione a bordo dell'Ara San Juan

Chiarita la natura dell'anomalia acustica percepita prima dell'ultimo contatto
TRAGEDIA DEL RIGOPIANO

Altre 23 informazioni di garanzia per il disastro

A spedirle la Procura di Pescara: la valanga aveva provocato 29 vittime
Papa Francesco riceve in udienze le famiglie francescane in Vaticano
VATICANO

La peggiore delle mondanità secondo Bergoglio

Il Pontefice riceve in udienza il Primo e Terz’Ordine regolare francescano