MARTEDÌ 15 SETTEMBRE 2015, 13:05, IN TERRIS

BRASILE: IL GOVERNO ANNUNCIA TAGLI ALLA SPESA E AUMENTO DELLE TASSE

Il Paese, alle prese con la crisi del debito pubblico, lancia un piano di rilancio economico

MILENA CASTIGLI
BRASILE: IL GOVERNO ANNUNCIA TAGLI ALLA SPESA E AUMENTO DELLE TASSE
BRASILE: IL GOVERNO ANNUNCIA TAGLI ALLA SPESA E AUMENTO DELLE TASSE
Il Brasile corre ai ripari dopo l'umiliazione subita a causa dell’agenzia di rating Standard and Poor's che giovedì scorso aveva declassato i titoli del debito pubblico a “spazzatura”. Il governo carioca ha annunciato un duro piano di rientro del deficit che prevede un aumento delle tasse e ulteriori tagli della spesa per 65 miliardi di Real, equivalenti a circa 15 miliardi euro.

Tra le misure maggiormente sgradite, la riattivazione della tassa CPMF sulle transazioni finanziarie da cui il governo si attende poco meno della metà di quanto serve, 32 mld di Real. Il resto dei soldi arriveranno dai tagli che colpiranno – oltre ai piani di investimento alle infrastrutture e ai salari e bonus dei dipendenti pubblici - anche uno dei punti di forza del governo di sinistra della presidente Dilma Rousseff, il programma sociale “Minha Casa Minha Vida”, che garantiva alloggi popolari alle fasce meno abbienti della popolazione. Il ministro delle Finanze Joaquim Levy ha annunciato anche tagli ai sussidi all'agricoltura e il blocco dei concorsi per la pubblica amministrazione.

Una manovra che certo non contribuirà alla popolarità dell'attuale presidente, sempre più nel mirino delle contestazioni a causa dello scandalo Petrobrás, uno degli episodi di corruzione peggiori della storia del Paese. Inoltre, la Rousseff è accusata di non aver saputo proseguire la fase di crescita economica che aveva caratterizzato l'ultimo decennio, portando invece il Paese verso l’attuale recessione con un deficit pubblico in costate crescita.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
INDONESIA

Sisma di 6.5 a Giava: morti e crolli

L'epicentro a 92 km dalla superficie: panico e gente in strada. Non è ancora chiara l'entità dei danni
No Tav da Eataly - © Il Giornale
MILANO

Assalto No Tav contro Eataly

50 attivisti spintonano i camerieri e urlano: "Studiare e lavorare è un ricatto"
La Suprema Corte australiana
AUSTRALIA

Rapporto sulla pedofilia, "una tragedia nazionale"

Presentate 409 raccomandazioni tra cui quella di rivedere il segreto della confessione e il celibato dei preti
Joe Biden
AUDIZIONI AL COPASIR

"Nessuna ingerenza russa": 007 italiani smentiscono Biden

L'ex vicepresidente Usa parlava di interferenze nella campagna per il referendum costituzionale
Assemblea regionale siciliana
PRESIDENZIALI ARS

Deficit di un voto, Micciché sfiora la nomina

Doppia fumata nera: rinviata a domani l'elezione del presidente dell'Assemblea siciliana
Calcio, Italia vs Spagna
MONDIALI RUSSIA 2018

Fuori la Spagna, dentro l'Italia

Per la Fifa le ingerenze del governo spagnolo possono essere sanzionate con l'esclusione della Roja dalla fase finale del...