GIOVEDÌ 25 GIUGNO 2015, 19:15, IN TERRIS

BIRMANIA: PRESIDENZA PIU' LONTANA PER AUNG SAN SUU KYI

La donna premio Nobel per la pace sarebbe esclusa a causa del suo matrimonio con un britannico

AUTORE OSPITE
BIRMANIA: PRESIDENZA PIU' LONTANA PER AUNG SAN SUU KYI
BIRMANIA: PRESIDENZA PIU' LONTANA PER AUNG SAN SUU KYI
Il Parlamento della Birmania ha votato contro gli emendamenti alla costituzione, consentendo ai militari di mantenere il potere di veto, ma soprattutto annullando la possibilità della leader dell’opposizione Aung San Suu Kyi, premio Nobel per la pace nel 1991, di essere eletta presidente. La proposta ha ottenuto 388 voti a favore su un totale di 664 parlamentare e non è riuscita a superare la soglia del 75% necessaria per l’approvazione.

Il voto ha messo fine a un dibattito durato tre giorni per apportare delle modifiche alla costituzione, approvata nel 2008 dalla giunta militare, che garantisce all’esercito di mantenere la sua influenza sul governo. In base alla costituzione, i militari detengono il diritto del 25% dei seggi in parlamento e hanno il potere di porre il veto su qualunque emendamento alla costituzione.

Il voto ha respinto le due modifiche. La prima prevedeva di abbassare la soglia necessaria per approvare le modifiche costituzionali dal 75 al 70%, cancellando di fatto il potere di veto dei militari. In questo modo si sarebbe spianata la strada a ulteriori modifiche della costituzione. La seconda prevedeva di cancellare il divieto a chiunque fosse sposato con uno straniero o avesse figli cittadini di Paesi stranieri di diventare presidente. Un provvedimento ritagliato su misura per impedire ad Aung San Suu Kyi, che è stata sposata con un britannico da cui ha avuto due figli, di correre per la presidenza. Le elezioni presidenziali sono previste per ottobre o novembre.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
L’albero di Natale Prosecco Doc a Venezia
FEDERALBERGHI

Tra Natale e Capodanno 15 milioni di italiani in viaggio

Il giro d’affari complessivo sarà di 9,9 miliardi di euro
L'incontro con Uspi e Fisc
INCONTRO CON USPI E FISC

"Non cadete nei peccati della comunicazione"

Il Papa ha ricordato che la piccola editoria difende dai "polveroni mediatici"
Il Papa incontra Acr
AZIONE CATTOLICA RAGAZZI

Il Papa: "Fissate l'obiettivo sulle periferie"

Udienza del Pontefice ad Acr: "Siate buoni fotografi della realtà che vi circonda"
Una partecipante al corteo pro migranti a Roma
ROMA

Corteo pro migranti: "Diritti senza confine"

Gli organizzatori: "Oltre 15 mila partecipanti"
Il cardinale Camillo Ruini
BIOTESTAMENTO

Card. Ruini: “Così si apre all’eutanasia”

Il porporato intervistato su Repubblica
I coniugi Sherman
TORONTO

Trovato morto il "re" del farmaco generico

Le condoglianze del premier Trudeau