VENERDÌ 13 FEBBRAIO 2015, 10:36, IN TERRIS

Birmania 47 morti negli scontri tra i ribelli e l'esercito

Gli scontri sono iniziati il 9 febbraio e oltre 40 mila civili sono fuggiti oltre il confine per salvarsi

MANUELA PETRINI
Birmania 47 morti negli scontri tra i ribelli e l'esercito
Birmania 47 morti negli scontri tra i ribelli e l'esercito
Tre giorni di scontri tra i ribelli Kokang e l’esercito birmano regolare hanno causato la morte di 47 militari mentre altri 73 sono rimasti feriti. A riferirlo è la stampa statale, che ha comunicato che i combattimenti sono iniziati il 9 febbraio, vicino alla frontiera cinese ed inoltre migliaia di civili, per sfuggire ai combattimenti sono fuggiti oltre il confine. Secondo quanto riportato dal quotidiano “Global new Light of Myanmar” i ribelli di etnia cinese Han “hanno teso un’imboscata alle truppe del Tatmadaw, mentre lo Stato è impegnato in sforzi a tutto tondo per raggiungere un cessate il fuoco a livello nazionale”.

Il gruppo di guerriglieri Kokang fino agli anni ottanta era il braccio armato del Partito comunista birmano, che oramai non esiste più. Controlla un’area definita semi-autonoma che secondo gli analisti è un attivo centro di spaccio di droga e contrabbando di armi. Per il quotidiano Myawaddy, che è controllato dai militari, i guerriglieri ribelli sono muniti di lanciarazzi, granate e difese antiaeree. Inoltre, secondo il sito web "Democratic Voice of Burma", sono oltre 40 mila gli sfollati civile, la maggior parte donne, bambini e anziani, che sono fuggite dalle aree degli scontri per cercare rifugio in Cina.

Il governo semi-civile, guidato dall’ex generale Thein Sein, dal 2011 è impegnato nel trovare un punto di accordo con le minoranze che sono lungo la frontiera orientale e settentrionale della Birmania. Con alcuni gruppi etnici è stato raggiunto un accordo per il cessate il fuoco, ma nel Paese rimangono ancora alcune zone di guerra, come nel caso del conflitto con i ribelli Kachin, nel nord del Paese.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Vigili del fuoco in azione a Desenzano
DESENZANO DEL GARDA

Incendio in discoteca: 17 intossicati

Panico al "Disco Art": fumo entrato dai bocchettoni dell'aria
Il Papa durante il viaggio in Perù
VIAGGIO IN PERÙ

Così il Papa ha ringraziato l'Arcivescovo di Lima

Ecco la lettera inviata al card. Thorne al termine della visita nel Paese sudamericano
Una veduta del Duomo di Firenze
FIRENZE

Biglietto unico per il Museo del Duomo e della Misericordia

Costerà 16 euro e sarà acquistabile presso le casse dell’Opera di Santa Maria del Fiore
La Croce Rossa internazionale

Scandalo senza fine

Anche nella Croce Rossa Internazionale scoppia lo scandalo: negli ultimi tre anni, 21 funzionari della celeberrima...
IMMIGRAZIONE

Fcei: "politiche europee inadeguate"

Bernardini: "Corridoi umanitari alternative reali"
Le esultanze per i gol di Destro, Skriniar e Ranocchia
SERIE A

L'Inter soffre ma vince, il Bologna vola con Destro

I nerazzurri battono a fatica il Benevento (2-0); i felsinei battono il Genoa con la rete dell'ex Roma e Falletti