VENERDÌ 14 APRILE 2017, 10:04, IN TERRIS

Assad smentisce l'attacco chimico su Idlib: "Vicenda inventata al 100%"

Il rais siriano apre all'arrivo di ispettori Onu. Guerra di informazioni sul presunto raid Usa su un deposito di armi tossiche dell'Isis

EDITH DRISCOLL
Assad smentisce l'attacco chimico su Idlib:
Assad smentisce l'attacco chimico su Idlib: "Vicenda inventata al 100%"
"La storia dell'attacco chimico è inventata al 100%, non abbiamo più quel tipo di armi". A poco più di una settimana dalla strage di Khan Sheikhun, Bashar al Assad prende per la prima volta la parola e difende Damasco dalle accuse di aver usato gas tossici nella regione di Idlib e apre all'arrivo di ispettori Onu per verificare la presenza di arsenali proibiti.

Assad ha anche assicurato che il raid missilistico statunitense contro una base siriana "non ha ridotto" la potenza di fuoco delle forze governative. Sempre nella guerra di informazione l'agenzia governativa Sana ha diffuso una notizia - ancora non confermata - della morte di "centinaia di persone, tra cui molti civili" per un bombardamento della Coalizione anti-Isis a guida Usa "su un deposito di armi chimiche dello Stato islamico" nell'est del Paese. La Sana ha citato un comunicato dello Stato maggiore delle forze armate di Damasco, secondo cui "molte persone sono morte soffocate per l'inalazione di gas tossici".

Il raid - ha riferito ancora la Sana - è avvenuto ieri tra le 17.30 e le 17.50. Secondo la nota dello Stato maggiore delle forze armate siriane, "il deposito di sostanze velenose" colpito era a Hatla, ad est di Dayr az Zor, nell'omonima regione confinante con l'Iraq. Prima dell'avvento del daesh nel 2013-14, Hatla era una zona a maggioranza sciita schierata col governo di Damasco e contro le forze di opposizione, in quella zona in larga parte sunnite. Sulla vicenda del presunto raid della Coalizione su un deposito di armi chimiche dell'Isis, nemmeno la Russia ha finora potuto sostenere la versione dell'alleato siriano. Da Mosca, il ministero della Difesa ha annunciato di aver inviato dei droni nella zona di Dayr az Zor, affermando che al momento non si hanno "informazioni che confermino le notizie di morti e sull'entità delle distruzioni del presunto bombardamento.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Andrea La Rosa
MILANO

Trovato morto l'ex calciatore La Rosa

Il 35enne era scomparso lo scorso 16 novembre: il suo corpo è stato rinvenuto nel bagliaio di un'auto
Spiaggia sul Tevere
IL PROGETTO

Tevere, una spiaggia a Ponte Marconi

La sindaca Raggi lo annuncia in Campidoglio: "Lido entro l'estate 2018"
Maria Elena Boschi
BANCA ETRURIA

Boschi: "Mai mentito al Parlamento"

Presidente della Consob: "Parlai della questione con lei"
Le
F1

Niente più "ombrelline" sulla griglia di partenza

Chase Carey: "Una giusta decisione per il futuro dello sport è necessaria"
Il premier italiano, Paolo Gentiloni
MIGRANTI

Gentiloni: "Le quote obbligatorie sono il minimo sindacale”

Il Premier al termine del V4: "Serve più impegno da parte della Ue"
Vladimir Putin
RUSSIA

Putin, un fiume in piena

Elezioni, economia e politica estera i temi affrontati in oltre 3 ore di conferenza stampa
Il vicepresidente Usa, Mike Pence
GERUSALEMME CAPITALE

Rinviata la visita di Pence

Viaggio spostato "di qualche giorno". Sulla decisione pesano anche le tensioni con la Palestina
Polizia
ORRORE A FOGGIA

Violenta la figlia davanti alla nipotina

Arrestato il padre di 48 anni per i reati di violenza sessuale aggravata e atti persecutori