GIOVEDÌ 03 GENNAIO 2019, 20:59, IN TERRIS


BORSA

Apple, tonfo a Wall Street

Il titolo perde il 10,01%: un crollo dovuto all'incertezza del mercato cinese e al calo della richiesta di iPhone

REDAZIONE
La sede di Apple
La sede di Apple
C

alata a picco per Apple in Borsa, un tonfo che porta il titolo giù del 10,01% con capitalizzazione di mercato inferiore a Google. Un crollo dovuto non solo dai ricavi inferiori alle stime previste ma anche in seguito alle tensioni sul mercato cinese, con abbassamento della domanda di iPhone nel Paese e conseguente frenata del titolo sui listini. E la debacle di Apple trascina con sé i principali titoli informatici (Facebook è a -0,6%), rende inquieti gli investitori e fa precipitare anche lo spread, facendo chiudere in netto rialzo (270,6 punti) il differenziale fra Btp e Bund. Apple ha bruciato 446 miliardi di dollari di capitalizzazione di mercato dal record del 3 ottobre scorso. Al momento vale circa sui 682 miliardi di dollari. Tanto (più della Borsa italiana da sola) ma non tantissimo rispetto agli standard.


Piazza Affari

Nonostante questo, con la forte tensione dei mercati azionari di Wall Street e lo spread schizzato ai livelli di metà dicembre, Piazza Affari regge: l'indice Ftse Mib ha chiuso in perdita dello 0,61% a 18.218 punti, l'Ftse All share in calo dello 0,43% a quota 20.089. Milano si è mossa in linea con Londra e molto meglio di Parigi e Francoforte, appesantite dai titoli dell'hi tech in scia al crollo di Apple. Pessima giornata ovviamente per Stmicroelectronics: il gruppo dei semiconduttori ha chiuso con un calo finale dell'11% poco sopra i 10 euro, ma in Europa la società svizzera Ams ha ceduto oltre il 20%, la tedesca Dialog il 9% finale e la 'big' Infineon il 4%. Nonostante lo spread con la Germania schizzato a quota 270, in Piazza Affari le banche sono rimaste tranquille, ad accezione di Unipol salita di oltre il 4% e Mps in calo finale del 3,9% a 1,47 euro. Negli altri settori, bene Tim (+2%), mentre tra i titoli minori spicca il calo del 18% e la corsa di Stefanel (+25%), Tiscali (+17%) e Zucchi, salito del 15%.

 

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a direttore@interris.it

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Migranti
LIBIA

Msf: "Emergenza malnutrizione nei centri per migranti"

Un pasto ogni 2-3 giorni: "La Libia non è un porto sicuro"
Lavorazione industriale del cuoio
LOCRI

Scoperta evasione fiscale da 10 mln di euro

Denunciati i legali rappresentanti di due società operanti nella concia del cuoio
Spaccio di droga
NAPOLI

Traffico di droga ed estorsioni, 11 arresti

I destinatari dei provvedimenti sono residenti tra Frattamaggiore e Frattaminore
Il bus incendiato a San Donato
L'ATTACCO

Bus incendiato: studenti ancora sotto choc

Buona parte degli alunni coinvolti non tornerà a scuola oggi. Sy sotto stretta sorveglianza
Auto di lusso
PORDENONE

Maxi truffa su auto di lusso: 835 persone raggirate

Decine di indagati. Eseguiti anche ingenti sequestri di immobili e valori in tutt'Italia
Tribunale

Chi ha buone orecchie intenda

La vicenda triste del capogruppo dei M5stelle al Comune di Roma insegna a tutti, ancora una volta, che non basta...