GIOVEDÌ 06 DICEMBRE 2018, 18:02, IN TERRIS


SPAGNA

Anniversario della Costituzione: Sanchez contestato

Fischi per il premier. Podemos non si associa agli applausi per la famiglia reale

REDAZIONE
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Pedro Sanchez
Pedro Sanchez
F

ischi per Pedro Sanchez, contestato e invitato ad andarsene durante la commemorazione in Parlamento del 40esimo anniversario della Costituzione spagnola. Ovazione, invece, per la famiglia reale.


Celebrazioni

All'arrivo e al termine delle celebrazioni i monarchi sono stati salutati con affetto dalle decine di cittadini presenti; quando invece è toccato a Sanchez, un settore del pubblico lo ha sonoramente fischiato. Dinanzi alle Cortes riunite in sessione solenne, Felipe VI ha rivendicato la "piena vigenza" degli ideali consacrati nella Carta, ma ha anche spronato ad adattare quella vigente per "una Spagna aperta ai cambiamenti". Il re non si è limitato a ricordare, riconoscere e rivendicare gli ideali e i valori sui quali gli spagnoli si sono ritrovati 40 anni fa, avviando la transizione democratica dopo il regime franchista. Felipe ha voluto anche sottolineare il ruolo svolto dal padre, Juan Carlos I, che ha sostenuto la democrazia in modo "decisivo e determinante". 


La scelta di Podemos

L'ovazione al re emerito non èpiaciuta a Podemos. Pablo Iglesias l'ha definita "vergognosa" con chiaro riferimento agli scandali che hanno coinvolto l'ex re. Iglesias è stato anche l'unico leader di partito che non ha partecipato al saluto protocollare alla Famiglia Reale, prima dell'inizio dell'evento. Accanto a Felipe VI, la regina Letizia, insieme alle figlie, le principesse Leonor e Sofia, oltre a Juan Carlos I e Donna Sofia. I deputati di Unidos Podemos, all'entrata dei reali non hanno applaudito ma sono rimasti in piedi con una spilla appuntata sul bavero della giacca. L'immagine sul monile era il volto di una donna, simbolo della repubblica. 

 

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a direttore@interris.it

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Ida Colucci, ex-direttrice del Tg2
GIORNALISMO

Lutto al Tg2, scomparsa Ida Colucci

Direttrice del telegiornale, ha dedicato la sua vita all'informazione
MIGRANTI

La Spagna apre i porti nelle Baleari, Open Arms vuole sbarcare a Lampedusa

La Francia è disposta ad accogliere 40 migranti. I 27 minori non accompagnati oggi a Porto Empedocle saranno trasferiti...
Hicham Boukssid, la vittima Hui
REGGIO EMILIA

Si è costituito il presunto killer di Stefania

La barista di origini cinesi era stata accoltellata lo scorso 8 agosto nel bar dove lavorava
Rifiuti
MUNICIPIO XI

Rifiuti: prima multa per violazione dell'ordinanza Raggi

Un uomo ha gettato l'immondizia contenuta in sacco nero e non trasparente
L'incendio e i soccorsi
SPAGNA

Incendio nell'isola di Gran Canaria: 4000 evacuati

E' il secondo rogo in pochi giorni, Torres: "Danno ambientale"

Perché non si parla di Lula?

Non si sentono più notizie sul Brasile, nonostante l’attuale Presidente Jair Bolsonaro della destra...