VENERDÌ 06 DICEMBRE 2019, 14:29, IN TERRIS

LA VISITA

Angela Merkel per la prima volta ad Auschwitz

La cancelliera aveva già visitato Dachau e Buchenwald: "Ciò che è successo qui non si può capire con la comprensione umana"

DM
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Angela Merkel varca il cancello di Auschwitz
Angela Merkel varca il cancello di Auschwitz
E

ra da più di vent'anni che un cancelliere tedesco non varcava i cancelli di Auschwitz. L'ultimo a farlo fu Helmut Kohl, nel 1995, e prima di lui Helmut Schmidt, nel 1977. Dopo di loro non lo avrebbe più fatto nessun altro, né Gerhard Schroder né Angela Merkel, nei suoi 14 anni alla Bundeskanzleramtsgebäude, durante i quali ha comunque visitato i campi di Dachau e Buchenwald. Fino a oggi almeno, visto che la cancelliera, ormai a metà del suo quarto mandato e prossima all'addio alla politica (previsto per il 2021), si è recata in Polonia per visitare il campo di concentramento, tragico teatro di una strage che, a distanza di decenni, continua a inorridire e a testimoniarsi attraverso quelle mura e quel silenzio: "Quello che è successo qui non si può capire con la comprensione umana - ha detto Angela Merkel, nel corso della sua prima visita ad Auschwitz in veste di cancelliera -. Non dobbiamo dimenticare mai". Una delegazione polacca, comopsta dal premier Mateusz Morawiecki e da Piotr Cywinski, direttore della fondazione Auschwitz-Birkenau, ha accompagnato la cancelliera oltre i cancelli del campo di sterminio, al di là della scritta in ferro battuto "Arbeit macht frei", attraverso le baracche e il filo spinato che furono testimoni di morte e sofferenza.


Un monito perenne

C'era anche un uomo di 87 anni nel gruppo di persone al seguito della cancelliera tedesca: Stanislaw Bartnikowski quel campo lo ha vissuto nei giorni della follia, da prigioniero marchiato, oltrepassando di nuovo quei cancelli da sopravvissuto, tornando lì dove oltre un milione di persone trovarono la morte, trucidate in nome dell'odio. Da lì, la cancelliera si è recata anche al vicino campo di Birkenau, appena tremila metri di distanza, tanto che i due nomi vengono spesso accostati come un unico luogo di sterminio. Lì, spesso fra la neve e il gelo, arrivavano sulle rotaie della Bahnrampe, al Gate Auschwitz II, i treni dei deportati, per poi procedere alla selezione dei prigionieri, eliminando coloro che non erano in grado di lavorare: "Non possiamo tirare una linea - ha detto la cancelliera -, e non ci sarà neppure alcune relativizzazione". Alla fondazione che gestisce i due campi, la Bundeskanzleramtsgebäude ha concesso un fondo di circa 60 milioni di euro, affinché i luoghi della memoria siano preservati, come simbolo e monito perenne di ciò che la follia umana può arrivare a concepire.

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Alluvioni in Brasile
MINAS GERAIS

Alluvioni in Brasile: 44 vittime, 17mila sfollati

Il presidente Jair Bolsonaro ha assicurato che il suo governo sta facendo "tutto il possibile"
Kobe Bryant
LA TRAGEDIA

Addio Kobe Bryant, leggenda del basket

Il fuoriclasse del parquet e star dell'Nba è morto in un incidente con il suo elicottero. A bordo sua figlia e altre 7...
Roma-Lazio 1-1. Dzeko sovrasta Strakosha e porta in vantaggio i giallorossi - Foto © Twitter
SERIE A

Roma, derby amaro: con la Lazio è solo 1-1

I giallorossi dominano e vanno avanti con Dzeko ma un errore di Pau Lopez regala il pari ad Acerbi
Poliziotti
ROMA

Poliziotto si suicida in casa: è il settimo da inizio anno

Libero Sindacato di Polizia (Lisipo): "Sempre più vittime. Necessario un pool di psicologi"
Mandela Forum
GIORNO DELLA MEMORIA

Al Mandela Forum per non dimenticare la Shoah

L'eredità ideale e spirituale dei sopravvissuti all'Olocausto per 7 mila studenti degli istituti toscani
Azienda di moda
CATEGORIE

Uno, nessuno, centomila talenti

Da nord a sud le iniziative di promozione dei settori e delle competenze made in Italy. Il ruolo della Camera di Commercio di...
Un frame del video
RAGAZZINE VIOLENTE

Casoria: Baby Gang al femminile picchia amichetta

Il video dell'aggressione di gruppo ha sollevato un caso ed è diventato virale
Capodanno cinese a Roma in una passata edizione
VIRUS CINA

Oms: "In Vietnam primo caso di contagio non importato"

Salito a 56 il bilancio delle vittime. Annullati festeggiamenti del Capodanno a Milano e Roma
Affluenza alle urne
REGIONALI

Affluenza in crescita alle urne

Rispetto all'ultima tornata, le elezioni richiamano al voto il doppio delle persone in Emilia-Romagna. Forte aumento anche in...
Il materiale sequestrato
TORINO

Clan favoriva l'immigrazione di islamici radicali

Il gruppo aveva come leader un tunisino 40enne, rimpatriato
Papa Francesco e Padre Gonzalo Aemilius
NOMINA IN VATICANO

Un prete di strada accanto a Francesco

Padre Gonzalo Aemilius, del clero di Montevideo, è il nuovo segretario personale del Papa
Papa Francesco all'Angelus
ANGELUS

"Fidiamoci della parola di Cristo che cambia il mondo e i cuori"

Nei saluti, il Papa ha ricordato l'anniversario della liberazione del campo di sterminio di Auschwitz-Birkenau
Film Festival
CINEMA

Festival "Italia in the World": lunedì la presentazione

Promossa da Italiani nel mondo, la IV edizione è dedicata all'Australia
La scheda elettorale per le Regionali con i candidati dell'Emilia Romagna
GIUNTA E ASSEMBLEA LEGISLATIVA

Regionali in Emilia-Romagna e Calabria: 5 mln al voto

Scontro tra Bonaccini (Pd) e Borgonzoni (Lega) e, al Sud, tra Santelli (centro destra) e Callipo (Pd)
Il luogo del delitto
OMICIDIO AL NUOVO SALARIO

Roma, 43enne ucciso con colpi di pistola alla testa

Era in permesso premio. Gli investigatori ipotizzano una faida tra clan
ANIMALI

Sorpresa nelle acque del Salento

Sulla spiaggia di Frigole, in provincia di Lecce, la prova definitiva della presenza di un animale particolare