MERCOLEDÌ 30 SETTEMBRE 2015, 13:00, IN TERRIS

ABE: NO ALL’ACCOGLIENZA DEI MIGRANTI, PRIMA MIGLIORARE LE CONDIZIONI DEI GIAPPONESI

All’Assemblea generale dell’Onu, il primo ministro nipponico ha promesso 1 mld e mezzo di dollari per le persone colpite dai conflitti in Siria e in Iraq

AUTORE OSPITE
ABE: NO ALL’ACCOGLIENZA DEI MIGRANTI, PRIMA MIGLIORARE LE CONDIZIONI DEI GIAPPONESI
ABE: NO ALL’ACCOGLIENZA DEI MIGRANTI, PRIMA MIGLIORARE LE CONDIZIONI DEI GIAPPONESI
Il Giappone deve migliorare le condizioni dei giapponesi, donne e anziani compresi, prima di accogliere rifugiati siriani. Lo ha affermato il premier nipponico Shinzo Abe, rispondendo ad una domanda dei giornalisti, a margine dell’Assemblea generale dell’Onu a New York. Abe ha anche annunciato lo stanziamento di 1,56 miliardi di dollari per le persone colpite dai conflitti in Siria e in Iraq. “È una questione di demografia. Prima di accogliere immigrati o rifugiati, dobbiamo avere più attività per donne, anziani, e dobbiamo incrementare il nostro tasso di natalità. Ci sono molte cose che dovremmo fare prima di accogliere migranti”, ha spiegato il premier.

Abe ha parlato all’Assemblea Onu ieri. Nei cinque giorni di presenza a New York, il premier nipponico si è incontrato con i leader di Kenya, Qatar, Ucraina e Giordania, Brasile, Germania e India. Non ha colloquiato invece con il presidente Usa Barack Obama, ma col suo vice Joe Biden. Attesissimo l’incontro con il presidente russo Vladimir Putin, avvenuto giovedì scorso. I colloqui di pace tra Mosca e Tokyo sono infatti sospesi dal 2001 a causa dell’irrisolta disputa sull’appartenenza di quattro isole dell’arcipelago delle Curili - annesse da Mosca dopo la II guerra mondiale - di cui il Giappone contesta l’appartenenza alla Russia. Le isole sono posizionate tra l’estremità nordorientale dell’isola giapponese di Hokkaido e la penisola russa della Kamchatka. Una situazione “anormale” ha commentato Vladimir Putin, “un problema che non abbiamo creato noi ma ereditato dal passato; ora vogliamo sinceramente risolverlo con condizioni reciprocamente accettabili”. A riguardo, Putin potrebbe compiere una visita in Giappone entro la fine dell’anno.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Pesante sentenza di condanna per un giovane marocchino
TORINO

Sei anni al jihadista "della porta accanto"

Marocchino condannato per terrorismo
Il procuratore Verzera
CATANIA

Anziane sorelle massacrate in casa

Uccise a coltellate. Si segue la pista della rapina
Miliziani dell'Isis
GENOVA

Istigazione al terrorismo, tunisino indagato

Sulla sua pagina Facebook foto e video inneggianti all'Isis
Senato
BIOTESTAMENTO

Si va verso l'approvazione della legge

Passano i primi articoli. Centro Studi Livatino: "Sigillo funesto a un Paese che sta scomparendo"
Un dipendente Ryanair
RYANAIR

Calenda: "Lettera indegna", il Garante: "Incostituzionale"

Il ministro: "Chi è sul mercato deve rispettare le regole". Furlan: "Compagnia arrogante"
Doug Jones durante un comizio (repertorio)
USA|VOTO IN ALABAMA

Vince Jones, schiaffo a Trump

Il candidato dem prevale su Moore. I repubblicani perdono una roccaforte del sud
Arte sacra, Calabria
ARTE SACRA

La Calabria della fede raccontata in un libro

Il volume raccoglie 173 santuari in altrettante schede con contenuti iconografici, bibliografici e archivistici
Il ciclista Chris Froome
CICLISMO

Chris Froome positivo al doping

Trovate tracce superiori al consentito di salbutamolo. Ad annunciarlo l'Uci