GIOVEDÌ 23 APRILE 2015, 16:15, IN TERRIS

A UN MESE DALL'ATTACCO AL BARDO TUNISI RILANCIA IL TURISMO

In seguito alla strage che lo scorso 23 marzo colpì la capitale della Tunisia si è registrato un calo del 30% delle visite turistiche

AUTORE OSPITE
A UN MESE DALL'ATTACCO AL BARDO TUNISI RILANCIA IL TURISMO
A UN MESE DALL'ATTACCO AL BARDO TUNISI RILANCIA IL TURISMO
Ad un mese dall'attentato terroristico al Museo del Bardo il governo di Tunisi decide di rilanciare il turismo attraverso la campagna social #tunisiaiocivado. Dalla strage del 18 marzo infatti sono decisamente calate le richieste per visitare la Tunisia, Paese che punta principalmente su questo settore. "Ci hanno colpito proprio nel nostro orgoglio - dice all'Ansa Dora Ellouze, direttrice dell'Ente del Turismo della Tunisia in Italia - Il nostro è un paese tranquillo e non centra niente con l'Isis. Abbiamo smantellato la cellula terroristica, all'aeroporto sono stati rafforzati tutti i controlli, così come per strada e nei siti di interesse. La Medina è piena di polizia, anche in borghese, e in ogni struttura ricettiva è stato installato un metal detector".

Nonostante questo però il Paese ha registrato un calo del 30% delle visite turistiche e molte agenzie di viaggio hanno dovuto cancellare i loro voli charter per mancanza di prenotazioni. Fenomeno che accomuna anche il mondo delle Crociere, dove sembra che l'effetto Bardo abbia avuto un peso non indifferente. In molti casi infatti Tunisi è stata completamente cancellata dalle rotte delle grandi navi per vacanza. "Ripartiamo dunque dalla frase #Iocivado – ha commentato Ellouze - che evoca una scelta, una decisione di viaggio e si rivolge ai principali mercati europei, a partire da quello italiano che è prioritario: lo scorso anno abbiamo chiuso la stagione con 252mila arrivi e per quest’anno, dopo l’attentato del marzo scorso, lavoreremo per raggiungere almeno gli stessi numeri, che è il risultato minimo".

E' iniziata una vera e propria mobilitazione da parte dei tour operator e la parola d'ordine che accomuna la Tunisia è sicuramente "voltare pagina" per rassicurare i turisti e non permettere che il Paese venga destabilizzato. "In Francia siamo già partiti con una campagna tattica, che anticipa i tempi della normale promozione in vista dell'estate. Si chiama #tunisiaiocivado e a fine aprile, inizio maggio, partirà anche in Italia. Abbiamo puntato sulla forza dei testimonial, vip o gente comune".

 
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
La missione Apollo 11
NASA

Sono online i dialoghi delle missioni Apollo

Le storiche frasi degli astronauti si possono riascoltare grazie ad un software ideato dai ricercatori texani
Esplosione in un impianto di stoccaggio di gas in Austria
AUSTRIA

Esplosione in un impianto di gas: 1 morto

Almeno 60 persone sono rimaste ferite
Telefono in auto

Il rischio del telefono

Le norme draconiane annunciate per combattere l'uso del cellulare in auto, non si faranno perché la...
prostitute
PROSTITUZIONE

Cisl Campania contro la tratta

Una conferenza a Napoli per promuovere strumenti di contrasto al fenomeno
L'esultanza dei Granata
CALCIO | SERIE A

Lazio, Immobile-rosso: il Toro espugna l'Olimpico

I granata vincono 3-1 a Roma ma è furia biancoceleste per l'espulsione dell'attaccante
VAPRIO D'ADDA

Uccise ladro in casa: archiviata l'accusa di omicidio

Riconosciuta la legittima difesa a Francesco Sicignano: colpì a morte un giovane albanese nel 2015
Luigi Di Maio
FESTIVITÀ

Negozi chiusi a Natale,
Di Maio: "Famiglie più felici"

Il candidato premier torna sulla proposta di legge di Dell'Orco: "Tutti hanno diritto al riposo"
Incendio alla Grenfell Tower di Londra
INCENDIO ALLA GRENFELL TOWER

Al via inchiesta a 6 mesi dalla strage

Il 14 giugno, 71 persone sono morte nel rogo divampato nell'edificio popolare di 24 piani