DOMENICA 06 NOVEMBRE 2016, 10:22, IN TERRIS

Bulgaria alle urne per eleggere il nuovo presidente

Scontato il ballottaggio. La novità della possibilità di non votare per nessuno dei 21 candidati

AUTORE OSPITE
Bulgaria alle urne per eleggere il nuovo presidente
Bulgaria alle urne per eleggere il nuovo presidente
Di fronte alle elezioni presidenziali degli Stati Uniti, il voto in Bulgaria può apparire decisamente in secondo piano nello scacchiere internazionale. Eppure per gli osservatori non è affatto così, perché la Bulgaria è una delle porte dell'Europa sul fronte orientale e quindi ha un ruolo strategico importante. Oggi sono chiamati alle urne quasi sette milioni di elettori che avranno la possibilità di scegliere tra 21 candidati. Con una novità assoluta, che ha fatto molto discutere. Quella di barrare la casella “Io non voto per nessuno”. Una possibilità introdotta perché a partire da queste consultazioni chi non si recherà alle urne per due elezioni consecutive senza una “giusta causa” (sono esentati ultrasettantenni e disabili), dalla terza perderà il diritto di voto. Una norma, peraltro sottoposta a referendum, per arginare l'astensionismo in un Paese noto per la partecipazione massiccia al voto. “Maggioranza bulgara” è un luogo comune conosciuto da tutti. Ma ormai sembra appartenere al passato.
Tra i candidati, un numero record, i due favoriti per andare al ballottaggio di domenica 13 (inevitabile secondo tutti i sondaggi) sono la presidente del Parlamento Tsetska Tsacheva, esponente del partito di governo Gerb (Cittadini per lo sviluppo europeo della Bulgaria), e il generale Rumen Radev, ex comandante dell'aeronautica, candidato dei Socialisti (BSP). L'attuale capo di stato Rosen Plevneliev, infatti, ha deciso di non ricandidarsi. La favorita sembra proprio Tsacheva, che gode del sostegno di una formidabile la macchina elettorale. Tuttavia sarebbe stata “danneggiata” dalla decisione del premier Boyko Borisov, vero uomo forte della politica bulgara, di aspettare fino all'inizio di ottobre per annunciare il nome della sua candidata, consentendo una rimonta del generale Radev che al secondo turno potrebbe contare sui voti dei nazionalisti Patrioti uniti, la coalizione tra Fronte patriottico e Ataka, anche se quest'ultimo partito non sembra intenzionato a sostenere Radev. Il candidato nazionalista è Krassimir Karakachanov, fermo oppositore dell'accoglienza dei rifugiati. Borisov sta “corteggiando” i Patrioti uniti ai quali potrebbe concedere l'ingresso nella compagine governativa in cambio del sostegno al secondo turno. Ma Karakachanov potrebbe davvero risultare il terzo incomodo. Secondo un sondaggio del 31 ottobre, Radov era in vantaggio con il 30.7%, seguito dal leader nazionalista con il 28.5% e dalla Tsacheva con il 25%.
Un altro partito che potrebbe essere decisivo per l'elezione del nuovo presidente è quello della minoranza turca (Mrf) che candida l'ex premier Plamen Oresharski. Nessuna possibilità di essere eletto ma un bacino elettorale a disposizione dei due contendenti al ballottaggio, visto che la sua formazione ha governato sia con i socialisti (due volte, tra il 2005 e il 2009 e poi nel 2013-2014) sia, informalmente, con Gerb.
La Tsacheva è accusata dai suoi avversari di avere un passato comunista. La replica del partito è che “nel 1989 qui erano quasi tutti comunisti”. Radev, invece, viene considerato un tecnico sostenuto dalle frange più conservatrici del Paese. Uno dei temi su cui si sono scontrati i due candidati è l'atteggiamento nei confronti della Russia. Nel corso di un dibattito televisivo, a una domanda sull'invasione della Crimea, Tsacheva ha risposto che si è trattato di una “gravissima violazione” mentre Radev ha espresso un giudizio ben più morbido, affermando che il destino della Crimea “dipende dal suo popolo”.
Oggi gli elettori voteranno anche su tre quesiti referendari. Uno, come detto, riguarda l'introduzione del voto obbligatorio. Gli altri due l'introduzione del sistema maggioritario e il taglio dei finanziamenti pubblici ai partiti a un lev (0,56 dollari) per ogni voto.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Agenti della polizia tedesca
GERMANIA | TERRORISMO

Pianificavano attentato al mercatino di Natale: 6 arresti

Per l'attacco i fermati intendevano utilizzare armi ed esplosivo
Il premier Gentiloni e la segretaria generale Cgil, Susanna Camusso
PENSIONI

La Cgil boccia la proposta del Governo

Gentiloni: "Misure rilevanti e sostenibili. Camusso critica: "Mobilitazione il 2 dicembre"
CASCINA

Proiettili al sindaco donna che combatte gli stupri

Bossoli accompagnati da una lettera in cui la Ceccardi viene accusata di razzismo
VIOLENZA SUI MINORI

Orrore a Padova: sposa a nove anni

Matrimonio combinato con un adulto: finisce in ospedale per le emorragie causate dagli abusi
Sciopero nazionale dei taxi
SCIOPERO NAZIONALE DEI TAXI

Salta la trattativa col ministero, auto bianche ferme in tutta Italia

I sindacati hanno definito "insufficiente" il decreto attuativo emesso dal governo dopo l'accordo dello scorso...
L'asteroide 1I/2017 U1 o Oumuamua
OGGETTI INTERSTELLARI

Ecco Oumuamua, l'asteroide alieno

Osservato il 17 ottobre, presenta una forma simile a un sigaro e viene da fuori il Sistema solare
Marte, il cratere Schiaparelli
ROMA | MOSTRA RED HOPE

I paesaggi di Marte diventano opere d'arte

Per la realizzazione di queste opere, l'artista ha utilizzato i telai dei laboratori artigianali di un villaggio indiano nei...
Vigili del fuoco in India
INDIA

Scoppia un incendio in fabbrica: almeno 10 morti

Nel 2013, scondo l'Ilo, su un totale di 402 milioni di lavoratori, ci sono stati oltre 40 mila incidenti mortali sui luoghi...
Putin e Assad
SOCHI

Putin vede Assad: "Terrorismo verso la sconfitta"

Il presidente russo: "Le operazioni si avviano a conclusione. Ora avanzi il processo politico"
Angela Merkel
GERMANIA

Merkel punta a nuove elezioni

Manca ancora l'accordo per il governo. La cancelliera non vuole un esecutivo di minoranza
Il videomessaggio del Pontefice
PAPA FRANCESCO

"I credenti promuovano la reciproca comprensione"

Videomessaggio alla popolazione del Bangladesh alla vigilia del viaggio apostolico
Alessandro Di Battista
LA DECISIONE

Di Battista lascia: "Ma resto nel M5s"

Uno dei maggiori leader pentastellati esce dai palazzi: "Voglio scrivere e girare il mondo". E i militanti già...
Il sottomarino Ara San Juan
SOTTOMARINO DISPERSO

"I segnali non sono del 'San Juan'"

La Marina militare argentina smentisce che i suoni captati dai sonar appartengano al sommergibile, sparito dai radar da 5 giorni
Raduno militare in Nord Corea
COREA DEL NORD

Pyongyang verso la blacklist Usa

Trump vuole reinseire il Paese eremita nella lista degli Stati sponsor del terrore