MARTEDÌ 16 LUGLIO 2019, 00:02, IN TERRIS

Questo è il mio partito

DON ALDO BUONAIUTO
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Il coro della chiesa di Santa Maria in Organo, a Verona
Il coro della chiesa di Santa Maria in Organo, a Verona
P

arlando alcuni giorni fa ad un gruppo di cattolici socialmente impegnati ho ricordato la lezione del patrono d’Europa, San Benedetto Abate, che tra le macerie materiali e spirituali pose il desiderio di Dio alla base della ricostruzione di una civiltà in disfacimento. A partire dalla vita interiore per riconoscere la mano della Provvidenza nei piccoli segni. Così al giovane aspirante seguace che al freddo bussava insistentemente per accedere alla sua comunità monastica, San Benedetto impose bonariamente di continuare l’attesa davanti al portone. E ai suoi confratelli che volevano farlo entrare, l’Abate obiettò: "Aspettate ad aprire, vediamo se davvero cerca Dio”. E invece in ogni tempo dilaga strisciantemente la deleteria attitudine a restare aggrappati al proprio “particulare”, ignorante che solo sganciandosi da se stessi si può fare la volontà di Dio.

Niente di nuovo sotto il sole. I primi a separare sono coloro che per missione, ruolo e “vocazione” dovrebbero unire invece di tirare l’acqua al proprio mulino. C’è una tentazione, antica ma sempre incombente, che attraversa da oltre 2000 anni il cristianesimo: etichettare i seguaci di Gesù dividendoli in fazioni. Lo ricordiamo, infatti, nelle Sacre Scritture, nelle vite dei Santi e, neanche a dirlo, nelle cronache della Chiesa attraverso le varie epoche. Due soli accenni. Già ai tempi della predicazione di Cristo gli apostoli litigavano per stabilire chi dovesse sedere alla Sua destra e alla Sua sinistra. E, pochi anni dopo, San Paolo stigmatizzava l’originaria comunità dei fedeli dilaniata dall’ossessione di catalogarsi in “partiti”: “Io sto con Pietro”, “Io sto con Paolo”, “Io sto con Cefa”, come se il Signore potesse essere tirato da una parte o dall’altra a seconda delle convenienze “politiche” del momento.

Una turpe deformazione che, millenni dopo, contamina l’opinione pubblica ormai assuefatta alle “visioni” di un mondo cattolico raffigurato fantasiosamente dai mass media come perennemente spaccato: tra destra e sinistra, conservatori e progressisti, sovranisti-populisti e difensori dello status quo, europeisti e nazionalisti. E così capita sempre più spesso, anche a noi sacerdoti e associazioni, di trovarci nostro malgrado schierati, schedati, marchiati. Attrazioni da circo, all’interno di un immaginario emiciclo “politicistico” nel quale in realtà non siamo mai entrati. Generalizzare, dicendo che la Chiesa fa politica (in senso deteriore) equivale a negare l’essenza del Vangelo. Gesù insegna a separare Cesare da Dio e, come diceva San Paolo VI, ha fatto della politica la più “alta forma di carità”. Stamattina una giornalista mi ha chiesto in quale casella potermi collocare nell’ambito della dottrina sociale della Chiesa, della politica italiana ed europea, di fantomatiche cordate di potere ecclesiastico. Mancava solo la Spectre di 007. Ho risposto con le parole del mio fondatore don Oreste Benzi: “Io sto solo dalla parte del Vangelo”. Le emergenze, i valori, le esigenze spirituali e materiali non hanno la tessera di partito. Un bambino che rischia di non nascere, un disabile emarginato dalla società, un giovane che non trova la sua strada nella vita, un anziano abbandonato nel degrado dalla sua stessa famiglia, una donna crocifissa venduta come merce, un disperato in cerca di un’esistenza accettabile e dignitosa non implicano astratte dichiarazioni di appartenenza ma adesione a temi che devono unire “tutti gli uomini e le donne di buona volontà”.

E’ questione di sensibilità, di coscienza umana. Perché in terra ci sia pace, devono esserci: concordia tra credenti, condivisione con il prossimo e superamento degli egoismi. Don Sturzo insegnava ad essere cristiani anche in tempo di elezioni. Gli insetti si catalogano non i seguaci di Cristo. Siamo tutti in pellegrinaggio verso l’Alto. Contrapporci su questa terra è ridicolo e pericoloso perché fa il gioco del divisore per antonomasia. E il diavolo ride dei nostri contorcimenti mentali. I nostri nonni ci ripetevano che il male non si augura neppure al peggior nemico. Dirsi credenti e poi odiare il “nemico” al punto da volerne la rovina contraddice la stessa radice cristiana di cui a torto ci si ritiene paladini. Qualcuno ha completamente rimosso la Verità: “Dio non vuole la morte del peccatore ma che si converta e viva”.

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Giuseppe Conte e Luca Ceriscioli
CORONAVIRUS

Le Marche chiudono le scuole, il governo impugna l'ordinanza

Provvedimento firmato dal presidente Ceriscioli per via di un caso a Cattolica. Scontro fra Regione ed esecutivo
L'alto rappresentante per gli Affari esteri e la politica di sicurezza dell'Unione europea, Josep Borrell, durante una conferenza stampa a Bruxelles, febbraio 2020 - Foto © AP
BRUXELLES E TRIPOLI

Libia, l'ok dell'Ue alle prove di pace

Dopo le recenti tensioni fra governo e milizie locali, una piccola speranza alla vigilia dei colloqui
Attilio Fontana e Giuseppe Conte
L'EPIDEMIA

Coronavirus, appello all'unità dopo le tensioni

Conte critico sull'ospedale di Codogno, scatena l'ira della Lombardia. Poi l'invito alla calma. Fontana sul virus:...
Regno Unito
L'EPIDEMIA

Regno Unito, quarantena per chi arriva dal Nord Italia

Provveidmenti anche nei Paesi Bassi. Il Kuwait ferma il traffico aereo con il nostro Paese, stop alle gite da Croazia, Grecia e...
Un vigile del fuoco salva un koala dalla foresta in fiamme
SCIENZA

Australia, gli scienziati: "Incendi senza precedenti"

I dati choc su una rivista scientifica: la peggiore in 230 anni di storia coloniale
VITA

La preghiera a Maria che ha commosso tutta Palermo

Scritta nella notte davanti al reparto di Oncologia, racconta della rinascita di una donna dopo il cancro
Il Magic Bus dove Chris McCandless visse gli ultimi mesi della sua vita
LA DISAVVENTURA

Tentano di raggiungere il Magic Bus: tragedia sfiorata in Alaska

Cinque escursionisti italiani soccorsi dopo essersi smarriti sullo Stampede Road: tornavano dal bus di Into the Wild
L'EPIDEMIA

Coronavirus, in Iran altri 3 decessi: sale a 15 il bilancio delle vittime

L'ayatollah Yussef Sanei ha invitato a evitare le moschee nel nome della Sharia e del buon senso
Hosni Mubarak, ex presidente dell'Egitto, assiste a una cerimonia davanti al monumento del Milite Ignoto a Mosca, 2008 - Foto © Misha Japaridze per AP
EGITTO

È morto Mubarak, il leader deposto dalla Primavera Araba

Protagonista della ricrescita economica dell'Egitto, dal 2011 ebbe numerosi processi
Il Premier Conte all'arrivo presso la sede della Protezione CIvile
SUMMIT ALLA PROTEZIONE CIVILE

Conte sul Coronavirus: "No a drammatizzazioni o allarmismi"

Il Premier: "Protocollo condiviso con tutti per evitare di andare in ordine sparso"
Un frame della trasmissione Storie Italiane andata in onda il 25 febbraio - Foto © Rai
STORIE ITALIANE

Coronavirus, Don Buonaiuto: "La responsabilità miglior antidoto"

Ospite della trasmissione Rai, il sacerdote ha fatto appello alla solidarietà nell'emergenza. Forti le sue parole sul...
L'EPIDEMIA

Coronavirus, negli Usa vaccino sperimentale pronto per i test

La sperimentazione clinica dovrebbe iniziare entro la fine di aprile su circa 20-25 volontari sani
Dia
DDA REGGIO CALABRIA

'Ndrangheta: chiesto l'arresto per un senatore di Forza Italia

Legami con la cosca "Alvaro" di Sinopoli: 65 arresti tra cui un consigliere regionale
Migrante
AMERICA LATINA

Al via la campagna quaresimale della Fraternità 2020

Aiuto ai migranti, difesa della vita e riconciliazione nazionale i temi centrali
IMPRESE

Così l'Italia inventa vie d'uscita dalla crisi

Boom di brevetti industriali. Tre regioni creano il 60% delle innovazioni produttive di tutta Europa
SALUTE

L'intelligenza artificiale scopre un "super antibiotico"

E' stato chiamato "halicin" in omaggio al supercomputer Hal 9000 del film "2001: Odissea nello spazio"