MERCOLEDÌ 06 DICEMBRE 2017, 00:02, IN TERRIS

Quel "patto con il diavolo" per l'audience

DON ALDO BUONAIUTO
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
T

ra le mete preferite del controverso cantante Marylin Manson, da molti definito un satanista, c’è il nostro Paese. La sua presenza è abbastanza frequente, non appena trova qualche sindaco bendisposto a ospitare le sue esibizioni aberranti. La sua la definirei piuttosto una caricatura della musica. Per non parlare dei contenuti inneggianti ad una vita priva di senso, alla violenza, alla tossicodipendenza, allo sfregio di ogni valore. Per chi non lo ricordasse, Manson (cognome che rimanda al noto satanista da poco scomparso Charles Manson) è colui che durante i suoi concerti brucia la Sacra Scrittura, bestemmiando e facendo espliciti gesti di blasfemia sui simboli cristiani.

E’ il caso di precisare che performance così violente e degradanti sono di insulto non solo alla cristianità ma alla dignità stessa della persona. Purtroppo non pochi adolescenti subiscono il fascino perverso esercitato da simili messaggi. La sacrilega teatralità di Manson è una vera e propria istigazione verso derive molto pericolose. È questo il modello che la televisione italiana vuole proporre in prima serata ai giovani? Mentre qualcuno proverà a banalizzare o, al più, a ridicolizzare l’equivoco personaggio, altri si soffermeranno soltanto sulla trovata disperata per innalzare lo share.

Resta il fatto che il signor Manson continua imperterrito la sua personale pubblicità aiutato, paradossalmente, anche da coloro che lo vorrebbero ostacolare. Eppure non si può tacere e fare a meno di rivolgersi agli autori televisivi per questa pericolosa iniziativa mediatica. Perché questo insulto e sfregio al mondo cattolico? Pensate davvero che la nostra società, a partire dai giovani, abbia bisogno di chi esalta il macabro, la violenza, la morte, il satanismo?

Qualcuno giustamente ha proposto di cambiare canale o spegnere la TV come protesta. Io rivolgo un appello personale al Dott. Piersilvio Berlusconi e al Dott. Fedele Confalonieri affinché questa iniziativa possa essere riconsiderata rivalutando la portata negativa dell’esibizione di un personaggio così offensivo contro il senso comune. La presenza di chi inneggia la violenza in tutte le sue forme e in modo così plateale, in prima serata, in una fascia oraria in cui anche adolescenti e bambini sono davanti alla televisione, è un fatto di gravità assoluta e inedita. La cosa è pericolosa, soprattutto per gli spettatori più deboli o semplicemente meno consapevoli.

E’ noto quanto danno possa fare il carisma del male e per questo non possiamo rischiare che certe figure diventino un modello o un esempio. La scelta realmente trasgressiva sarebbe quella di non mandarlo in onda, sostituendolo magari con un personaggio positivo e profondamente umano. L’audience, almeno quella del buon senso, ne trarrebbe vantaggio.

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Mario Sossi durante il rapimento
MAGISTRATURA

E' morto il giudice Mario Sossi: fu rapito dalle Br

Pubblico ministero nel processo alla XXII Ottobre: il suo sequestro durò oltre un mese
Il vertice di maggioranza
GOVERNO

Manovra, braccio di ferro sulle microtasse

Frizione Italia Viva-Pd, sospeso il vertice. Bellanova: "Con plastic e sugar tax si rischia il disastro occupazionale"
Pedoni solitari
53° RAPPORTO CENSIS

Italiani sempre più ansiosi e dipendenti da smartphone

Lo scenario politico odierno è affollato da "non decisioni"
Bimba in lacrime al nido
VARESE

Maltratta i bimbi e si apparta col compagno: maestra sospesa

"Guardati, fai schifo", "piangi che così ti passa" sono le frasi rivolte alle piccole vittime del...
Volontarie della croce rossa e personale ospedaliero
SALUTE

Firmato accordo tra Croce rossa e Campus bio-medico

Le crocerossine, con la loro attività di volontariato, supporteranno l’attività infermieristica
Parte del manifesto blasfemo apparso a Bologna

Un'offesa alla Mamma Celeste

A Bologna, una festa universitaria diventa blasfema
Donald Trump
KIEVGATE

Via libera all'impeachment: cosa rischia Trump

L'annuncio della speaker Nancy Pelosi ha mandato su tutte le furie il presidente. Ma c'è lo scoglio del Senato
Concilio Vaticano II

Pietro non fa politica

La tentazione è vecchia di due millenni: cercare di tirare la bianca veste verso una parte,...
Palazzo Chigi
GOVERNO

Manovra, salta l'intesa in Cdm

Ok alla riforma del processo civile ma Italia viva fa muro su sugar e plastic tax. Conte: "L'esecutivo va avanti"
AFRICA

Ecco chi sono le 14 persone rapite dall'Isis

La notizia è stata diffusa dal Site
L'elemosiniere di Sua Santità, Konrad Krajewski, e Andrea Riccardi, fondatore della Comunità di Sant'Egidio, mentre accolgono i 33 profughi provenienti da Lesbo a Roma Fiumicino - Foto © Sir
CHIESA IN USCITA

L'elemosiniere del Papa: "Se aprissimo le nostre parrocchie, a Lesbo non ci sarebbero più profughi"

Parla il cardinale Krajewski, giunto a Fiumicino ad accogliere 33 rifugiati
MILANO

Dramma fuori dalla metro, clochard muore di freddo

L'appello del sindaco Sala ai cittadini: "Invitateli ad andare nei centri"