Il Signore guarisce il nostro mutismo e la nostra sordità

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:02

I miracoli che compie Gesù sono sempre un simbolo di quello che avviene nella nostra vita. Il sordomuto è la parte di noi che non è capace di lodare e benedire il Signore, perché non riesce a capire l’amore di Dio. Come possiamo riacquistare oggi questa capacità?

Solo incontrandoci con Cristo e con il Suo Amore, altrimenti non capiremo quello che ci accade nella nostra vita e così saremo sempre scontenti, critici e mormoratori. Da questo incontro dipende la nostra felicità, perché ad esso è legata la capacità di Amare.

Pochi di noi ne sono capaci. Quasi sempre noi vogliamo, pretendiamo solo di essere amati: ci si sposa attendendosi questo dalla moglie o dal marito, fino a scoprire che il matrimonio si compie solo quando siamo noi ad amare per primi.

Guardiamoci, interroghiamoci tutti se realmente amiamo. Con questa Parola del Vangelo di Marco il Signore viene oggi per illuminare le nostre tenebre, guarire il nostro mutismo e la nostra sordità.

Gesù compie questo miracolo per mostrarci che non amiamo, che forse odiamo qualcuno, che quindi non siamo cristiani, che amiamo a parole: oggi la Grazia più grande è che possiamo riconoscere sinceramente che questa realtà è la nostra situazione, senza difenderci o dare la colpa agli altri, in fondo darla a Dio!

Solo così vedremo che Cristo non ci rifiuta, non ci giudica, ma anzi vuole aiutarci e continua a sperare in noi: scoprendo questo incominceremo ad assaporare la vita Eterna, vedremo che è vero che possiamo avere la possibilità di perdonare, che già qui è possibile la felicità, la pienezza.

Dio ci dona questo amore che non abbiamo e allora incominciamo a provarlo verso gli altri. Questo amore ci fa stare vicino “a chi non ci ama”, ci permette di non vendicarci verso “chi ci ha calunniato”, verso coloro che sparlano di noi, che forse per invidia hanno rovinato tutto il bene che facevamo.

Quando Dio vive nel nostro cuore, non ci importa il resto del mondo, il denaro o la stima degli altri. Lui ci ha dato quello che il mondo non ci potrà mai dare, la pace, lo Spirito Santo, la garanzia della Vita eterna! Se siamo sinceri…qualcosa nel profondo ci sta dicendo che questa è la verità.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.