SABATO 14 DICEMBRE 2019, 00:02, IN TERRIS

M5s, l'instabilità politica che scuote la maggioranza

MARCO FRITTELLA
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Luigi Di Maio
Luigi Di Maio
O

ra che il governo compie i suoi cento giorni di vita, la maggiore preoccupazione di Conte e di Zingaretti (e non solo) è che il Movimento Cinque Stelle diventi preda di un processo di sgretolamento. Di fronte alle defezioni di senatori grillini emigrati nel gruppo della Lega dopo aver detto “no” al compromesso (puramente lessicale) sul Mes, il Fondo Salva-stati europeo, è suonato l’allarme rosso. Di Maio è arrivato addirittura ad evocare la mano giudiziaria per verificare che non ci sia stato passaggio di chissà cosa tra Salvini e i neoleghisti. Reazione che però denuncia la debolezza del leader politico. La sua presa sul Movimento sta venendo meno a causa dei troppi compromessi che il M5S è costretto a fare con gli alleati, ma soprattutto perché il passaggio dall’alleanza giallo-verde a quella giallo-rossa non è e non può essere indolore. In un primo momento è sembrato che i parlamentari grillini, pur di non andare a elezioni anticipate che li falcidierebbero, avrebbero accettato anche una prova così rocambolesca di trasformismo parlamentare.

E invece le cose stavano sedimentando in maniera molto pericolosa per il vertice. E’ chiaro che i tre nuovi senatori acquistati dall’opposizione a palazzo Madama rendono ancora più precaria la vita del governo. Già il voto sul Mes è avvenuto a strettissimo margine, non è chiaro cosa potrà accadere in futuro. E nell’immediato futuro, per l’esattezza, dal momento che la manovra economica deve ancora passare per il vaglio dell’aula. E se anche Conte decidesse di mettere la fiducia sul Bilancio (come quasi sicuramente sarà costretto a fare) nondimeno questo potrebbe costituire addirittura un incentivo a nuove defezioni. Senatori che non se la sentono di votare la fiducia all’alleanza con la sinistra potrebbero prendere la palla al balzo e andarsene dall’altra parte. Si è sempre saputo che il M5S è un insieme di identità diverse, di posizioni che vanno da sinistra a destra, di origini politiche le più bizzarre. Ebbene, la crisi governativa e insieme la sensazione che il consenso potrebbe precipitare a livelli ancora più drammatici delle ultime elezioni rischiano di mettere in libertà le varie anime. Si vedrà meglio in gennaio quando si voterà in Emilia Romagna e in Calabria: se il risultato fosse davvero troppo al di sotto di quello raccolto alle ultime europee, allora la crisi interna si avviterebbe in modo incontrovertibile e si porrebbe definitivamente la questione della leadership rimandata forse troppo a lungo da Beppe Grillo timoroso di creare guai ancora più grossi.

Consolidare il M5S è una condizione indispensabile se si vuole che il governo vada ancora avanti: non è infatti possibile che l’epicentro del terremoto permanente che lo agita stia proprio nel cuore del maggior partito. Nessun governo è mai sopravvissuto ad una condizione così difficile, troppo difficile anche per l’abilità diplomatica del presidente Conte.

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
La Diamond Princess
CORONAVIRUS

Giappone: iniziato lo sbarco della Diamond Princess

E' partito l'aereo che porta il personale sanitario a Yokohama per soccorrere gli italiani
Pereira Carlos Alberto Salazar
OPERAZIONE ANTIDROGA

Colombia, catturato il "Pablo Escobar" dell'eroina

Sul trafficante di droga pende una richiesta di estradizione dagli Stati Uniti
Giuseppe Conte e Matteo Renzi
GOVERNO

Conte-Renzi, sfida ad alta tensione

Accordo sulla prescrizione ma l'estenuante giornata in Senato ha assestato un altro colpo alla maggioranza
Dia
IL BLITZ

Mafia, arrestato il fratello della vedova Schifani

Giuseppe Costa è accusato di associazione mafiosa nell'ambito dell'inchiesta sul clan dell'Arenella. Suo...
MODENA

Tre ragazzi lanciano sassi contro un treno: 14enne indagato

La Procura sta procedendo per attentato alla sicurezza dei trasporti e getto pericoloso di cose
Il cardinale, Christian Wiyghan Tumi, parla con il leader d'opposizione del Camerun, John Fru Ndi, durante la cerimonia di apertura del piano di dialogo nazionale a Yaounde il 30 settembre 2019 - Foto © AFP
AFRICA

Don Forka, il prete che accusa il suo governo di genocidio

Il sacerdote ha scelto YouTube per denunciare il massacro nelle regioni anglofone del Camerun
La Diamond Princess
L'EPIDEMIA

Diamond Princess, un italiano positivo al Coronavirus

Mille sbarcati dalla Westerdam senza quarantena: tra loro 1 infetto e 5 italiani, individuati in Cambogia
Flavio Bucci nei panni di don Bastiano ne
IL LUTTO

E' morto Flavio Bucci, il don Bastiano di Monicelli

L'attore torinese è deceduto nella sua casa di Passoscuro a 72 anni. Quasi cinquant'anni di carriera fra cinema,...
Liliana Segre
LA TESTIMONIANZA

Liliana Segre, laurea honoris causa alla Sapienza

La senatrice inaugura l'Anno accademico e riceve il titolo in Storia dell'Europa: "Conoscere è...
CONFLITTO

Siria, inventa un gioco per distrarre la figlia dalle bombe

Il video è virale. Le Nazioni Unite sugli attacchi: "Abbiamo raggiunto un livello orribile"
Il prof. Giovanni Rocchi
ROMA

Oggi i funerali del fondatore di "medicina solidale"

Giovanni Rocchi espresse "il carattere più autentico della medicina". Il cordoglio dell'Univ. di Tor...
POLITICA

Milleproroghe, chiesta fiducia. Incognita decreto sicurezza

Palazzo Chigi lavora a riscrivere il decreto. Ma la vera sfida è mettere tutti d'accordo
L'imprenditore e filantropo Osman Kavala
TURCHIA

Gezi Park, il filantropo Kavala rischia l'ergaastolo

In detenzione preventiva, Kavala è accusato di aver tentato di rovesciare il governo di Erdogan
GERMANIA

Roettgen si candida alla guida del Cdu

Fino ad ora si era sempre parlato di tre candidati: l'avvocato finanziario Friedrich Merz, il ministro della Salute Jens...
Agenti della Dia di Palermo e, nel riquadro, Nino Agostino
PALERMO

Arrestato il boss Gaetano Scotto

Indagato anche per l’omicidio del poliziotto Nino Agostino e della moglie
Guardia di Finanza
BRESCIA

Maxi frode fiscale: 22 arresti

Sgominata dalla GdF un'associazione per delinquere transnazionale