MERCOLEDÌ 24 AGOSTO 2016, 000:02, IN TERRIS

I LEADER UE VANNO AL CIMITERO… E DOPO?

DON ALDO BUONAIUTO
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
I LEADER UE VANNO AL CIMITERO… E DOPO?
I LEADER UE VANNO AL CIMITERO… E DOPO?
In questi giorni stiamo vedendo le immagini dei tre grandi leader europei visitare il cimitero di Ventotene. L’idea originale è stata di rendere omaggio a Spinelli, da sempre dimenticato proprio da quella sinistra che lo aveva abbandonato e seppellito nell’isoletta. Le tombe che circondavano i tre grandi leader mi hanno fatto pensare ai morti innocenti seppelliti sotto un tir a Nizza dove la polizia non aveva avuto la “intelligence” di controllare un così grande camion parcheggiato a pochi metri da una nutrita folla.

Quel cimitero mi ha fatto riflettere su quella malata e intramontabile voglia di dominio della Germania che quando parla di Europa si pone sempre come la “prima inter pares” pretendendo, di fatto, la supremazia sugli altri Paesi membri. E poi arriviamo all’Italia moribonda per una politica vecchia e invecchiata, chiusa su se stessa, senza partiti e divenuta così debole da ridurre i cittadini alla morte sociale. Infatti gli italiani sono stremati e senza più speranza, i giovani abbandonati senza occupazione e il distacco tra le istituzioni e il popolo si fa sempre più profondo. Le tante parole e conferenze stampa non appassionano più nessuno e anche il linguaggio delle immagini, quando ci mostra la politica, spegne gli animi e ci rattrista.

La grande delusione consiste nella perdita di credibilità dei tanti personaggi delle istituzioni che non risultano più a servizio del popolo bensì a servizio degli interessi di parte.
Ormai si viene a conoscenza di tutto e di tutti, è possibile perfino leggere comodamente le email private di colei che è stata per otto anni la first lady e per quattro anni il Segretario di Stato della prima potenza al mondo! All’italiana potremmo dire: c’è posta per voi! E cioè per i milioni di cittadini affamati di sapere cosa dicono e fanno gli altri, dai leader fino alle persone più sconosciute. Sembra che la cultura abbia abdicato a favore di queste morbosità una volta relegate alle tanto bistrattate lavandaie. Il livello si è così abbassato con le “social chiacchierate” da confondere il tutto in un relativismo imperante e distruttivo.

Intanto i principi fondanti del vivere e bene comune si stanno abbattendo, uno alla volta. In nome di folli ideologie si può far saltare in aria con dell’esplosivo i propri figli sentendosene orgogliosi.

Il processo di disumanizzazione sembra non avere limiti, anche se la Storia ci insegna che nei momenti più bui l’uomo è capace di uscire dai propri sepolcri e risuscitare. Intanto però continuiamo a vedere le parate di coloro che non godono più di autorevolezza subendo la mancanza di persone nuove e capaci di costruire insieme, di votarsi agli altri senza dover rimpiangere chi è da tempo al cimitero.
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Mascherine in piazza San Pietro, Roma
EMERGENZA SANITARIA

Coronavirus, la risposta del Vaticano all'epidemia

Dispenser igienizzanti e chiusura di luoghi affollati, ma l'udienza del Papa non salta. Messe a porte chiuse in Lombardia
DANNI ECONOMICI

"Recessione per effetto della pandemia"

Sos per le ricadute del coronavirus. Le rilevazioni sui consumi e sull'export

Germania, auto contro corteo di carnevale: ecco cosa è successo

La Polizia non ha riferito se si sia trattato di un incidente o di un atto premeditato
EMERGENZA SANITARIA

Coronavirus, un'altra vittima in Lombardia

Stanno ritornando gli Italiani respinti alle Mauritius. Ricoverato un autista italiano in Francia
Il ministro dell'Interno del Governo di accordo nazionale libico, Fathi Bashagha
DOSSIER LIBICO

Libia, i contorni di un conflitto sempre più politico

I contrasti fra il governo e le milizie nell'area potrebbero favorire Haftar?
Coronavirus
L'EPIDEMIA

Coronavirus, il bilancio delle vittime in Italia

Lo ha riferito il capo della Protezione Civile: è un uomo di 88 anni. Volo Alitalia bloccato alle Mauritius
Julian Assange
LONDRA

Caso Assange, al via le udienze per l'estradizione negli Usa

Il fondatore di Wikileaks è inseguito da Washington fin dal 2010
Papa Francesco
QUARESIMA

"Chi crede alle menzogne del diavolo vive l'inferno sulla terra"

Il messaggio del Papa prepara i fedeli alla Pasqua sul tema: "Vi supplichiamo in nome di Cristo: lasciatevi riconciliare con...
Cieli carichi di sabbia alle Canarie
FENOMENO ECCEZIONALE

Tempesta di sabbia sulle Canarie

I venti del Sahara avvolgono l'arcipelago spagnolo: voli fermi, scuole chiuse e turisti bloccati
SICILIA

Palermo, ventenne ucciso a coltellate

Tragedia all'uscita dalla discoteca a Terrasini, in provincia di Palermo, dove un giovane di venti anni è...
Iraniani a Teheran indossano la mascherina - Foto © AFP
EMERGENZA GLOBALE

Coronavirus, la paura da Pechino al Medio Oriente

Aumentano i casi di contagio globale. In Iran isolata la città santa di Qom
Clochard
MORIRE DI FREDDO

Il gelo dell'indifferenza uccide i più fragili

In preghiera a Genova per i clochard. 51 mila a rischio in Italia
ALLARME SANITARIO

"I social contagiano la psiche"

Appello degli psicologi contro la "diffusione digitale del virus del terrore"
L'interno della struttura a Kochi - Foto © Parole ritrovate
MISSIONE

Kochi, la vocazione psichiatrica contro le strutture di morte

In India, un importante progetto delle Domenicane di Santa Maria del Rosario e di 'Parole ritrovate'
Milano-Cortina 2026

Milano-Cortina 2026, un'occasione di sviluppo e inclusione

Investimenti importanti per l'appuntamento sportivo, con opere che dovranno essere fruibili a tutti i cittadini

Ecco dove si gioca la vera sfida al cambiamento climatico

"Alle nuove generazioni è affidato il futuro del pianeta, in cui sono evidenti i segni di uno sviluppo che...