Cosa significa ricevere lo Spirito del Risorto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:02

La Pasqua vince tutte le nostre paure, fa presente una realtà completamente nuova, inaspettata, sconvolgente ma meravigliosa: la scoperta che noi già oggi possiamo vivere eternamente, risorgere come Cristo è risorto. Incontrare il Suo amore è fare l’esperienza di vedere un sole che splende, dopo una notte buia e paurosa, come qualche volta ci appare la nostra vita: sorge un’alba meravigliosa che ci annuncia un giorno nuovo.

Ecco perché per tutto il periodo di Pasqua, gli orientali si salutano con la frase che il sacerdote pronuncia a mezzanotte: “Cristo è risorto”, in russo “Christos voskrès”, per ricordare che la morte è vinta: questa notizia è diventata realtà, sperimentabile nella vita di tutti i giorni. Così il mio vivere diventa seguire Cristo, perché solo questo dà senso a quello che faccio.

E che farò della mia vita ci chiediamo da giovani, e non solo? Quello che vuole Lui! Io non mi appartengo, dicono i cristiani. Adesso forse devo donare la mia vita sposandomi, domani forse devo andare a lavorare lontano dalla mia città: ma il senso del mio vivere è sempre Cristo. L’unione con Lui, l’amore a Lui, il pensiero di Lui, lo stare con Lui, non me la potrà togliere niente e nessuno.

La Pasqua è una vita trasformata in una creazione nuova, un dono in tutto quello che faccio, diventare io stesso un dono per tutti quelli che incontro.

Ricevere lo Spirito del Risorto significa sentire una libertà interiore così bella che ora puoi amare i tuoi figli così come sono, puoi perdonare tuo marito o tua moglie, accettare e amare chi non la pensa come te, servire i tuoi genitori, smettere di pretendere di cambiare gli altri e la storia.

In una parola, la Resurrezione di Cristo ci rende capaci di Amare: come ha fatto Cristo con noi.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.