Noi, Ladri di Carrozzelle: “La disabilità? Semplicemente non esiste”

"L'uguaglianza è una grande fesseria". Raggiunto al telefono, il chitarrista Paolo Falessi smonta, senza troppi giri di parole, una visione paternalistica del "diversamente abile". Un limite - ammette - per lo più culturale: "Ancora ci sono famiglie che considerano i figli diversamente abili come una disgrazia" mi dice. Ma Paolo non è tipo da fare le prediche. Preferisce il...

Nell’emergenza, le istituzioni siano vicine a chi è disabile

Questo periodo difficile nel quale l'Italia e l'Europa stanno fronteggiando con grande difficoltà e immenso coraggio il virus denominato Covid-19 le persone con disabilità si trovano in una situazione doppiamente difficile in quanto, gli stessi, devono affrontare primariamente le difficoltà quotidiane correlate alla loro patologia cronica ed in seconda istanza devono affrontare l'isolamento e i subdoli pericoli insiti nel...

“Nell’emergenza sanitaria i Down rischiano nuove disuguaglianze”

"In questo momento di emergenza, i più fragili rischiano di essere lasciati indietro e scontare nuove diseguaglianze", avverte Antonella Falugiani, presidente di CoorDown Odv- Oggi nel mondo si celebra la Giornata 2020 della sindrome di Down. I risultati della ricerca internazionale "It's My Say" ("Ora parlo io") mostrano il terzo millennio globalizzato visto da 2500 persone con sindrome di...

“Per i disabili intellettivi l’emergenza sanitaria è doppia”

In piena emergenza Covid-19, Interris.it approfondisce le gravi conseguenze dell’epidemia sulle disabilità complesse, rare, intellettive. Antonio Massacci vive a Jesi, in provincia di Ancona, presiede l’onlus Anffas, l’associazione delle famiglie di disabili intellettivi. Suo figlio Giorgio, 37 anni, soffre di un’epilessia farmacoresistente che gli impedisce di memorizzare ciò che apprende.   Perché definisce doppia l’emergenza sanitaria per i disabili intellettivi? “Comprendiamo che il momento è complesso,...

Covid-19, il test dell’unità nei giorni della distanza

In questo difficile periodo storico l'Italia e l'intera Europa sono flagellati dal virus Covid 19 detto anche Coronavirus ed essendo lo stesso una grave malattia infettiva che può sfociare in una grave polmonite, in questo periodo sono state varate delle leggi finalizzate al contenimento del contagio attraverso una limitazione importante degli assembramenti e della conseguente socialità. Rispettare le poche e...

“Senza annunci e servizi i non udenti sono ancora più isolati”. 

Qual è la situazione oggi dell'inclusione sociale per i non udenti e come potrebbe migliorare la loro qualità di vita? “La sordità è una disabilità che non si vede, viene definita una disabilità invisibile, e proprio per questo motivo se ne sottovalutano spesso la gravità e le conseguenze socio-culturali e comunicative che possono condurre a discriminazione ed emarginazione”. Interris.it racconta quotidianamente...

“Disprezzare le persone con disabilità è una dimostrazione di ignoranza”

E' scoppiata la polemica per la parola "Down" usata come insulto in alcune trasmissioni televisive. Da cosa nascono comportamenti del genere? "Dall’ignoranza e dalla mancanza di importanza che si dà alle parole, ma anche dai falsi valori , spesso proposti dagli stessi massmedia. Negli ultimi giorni abbiamo sentito ancora una volta usare le parole “Down” e “mongoloide” come insulto...

Governo-Cei, due uffici-gemelli sulla disabilità

P apa Francesco e il presidente della Repubblica Sergio Matterella hanno più volte sollecitato nuove forme di cooperazione tra Stato e Chiesa per il bene comune. Nel settore del sostegno alla disabilità collaborano all'interno del Welfare due strutture-gemelle istituite a Palazzo Chigi e alla Conferenza episcopale italiana. La Chiesa Da aprile la Cei ha tradotto in prassi quotidiana e in una struttura "ad...

Ivan Cottini: “Il mio sogno? Una tv in cui la diversità sia normalità”

Si è discusso molto, nell'edizione appena conclusa del Festival di Sanremo, dell'eccessiva lunghezza delle serate. Grande spettacolo, mattatori importanti ma qualcosa come 24 canzoni in gara, da inserire in una scaletta di ospitate e sketch per allestire una kermesse degna dell'edizione numero 70 del Festival della canzone italiana. Niente di strano che tutte le sere, finale compresa, l'orologio segnasse...

Christian Cabello: “Io disabile, vi spiego perché la vita è un dono”

Per Christian Cabello, 30 anni di Sondrio, la disabilità è negli occhi di guarda. Non si considera un ragazzo sfortunato, ma si impegna quotidianamente per raggiungere una sua autonomia, lavorando in un consorzio di cooperative operanti nel terzo settore e, nel mentre, prosegue i suoi studi universitari, per "potersi rendere utile al prossimo e al territorio nel quale risiedo, rendere fattivo il mio...

Zita e Marta, le sante del focolare domestico

La permanenza forzata nelle nostre abitazioni a causa della grave epidemia in corso forse sta rendendo qualcuno più consapevole della mole di faccende da...