GIOVEDÌ 02 GENNAIO 2020, 10:42, IN TERRIS

SPIRITUALITÀ EROICA

Neppure nelle tenebre del lager il male ha spento la fede

Ieri ai Carpi il ricordo del 75° anniversario del martirio del Beato Odoardo Focherini

GIACOMO GALEAZZI
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
L

a diocesi di Carpi si è impegnata in questo anno pastorale a diffondere l’esperienza di vita di Odoardo Focherini anche a livello pubblico con iniziative culturali e nelle scuole. "Muoio con la più pura fede cristiana; credo sommamente, come sempre ho creduto, nella religione cattolica, nella Chiesa e nel Papa", disse con incrollabile fede.


Il senso del martirio 

“Offro la mia vita per la mia diocesi e per la pace nel mondo”: con queste parole, parte del testamento raccolto dai compagni del lager di Hersbruck, il carpigiano Odoardo Focherini rese esplicito il senso del suo martirio nel dicembre del 1944. La Chiesa di Carpi, insieme alle istituzioni civili e militari del territorio, ha ricordato ieri l'eroica testimonianza di fede con la concelebrazione presieduta dall’arcivescovo Erio Castellucci in occasione della Giornata mondiale della pace. La liturgia, riferisce il Sir, è stata animata come ogni anno dalla Consulta delle aggregazioni laicali ed è stata caratterizzata da alcuni segni particolari per evidenziare la testimonianza e soprattutto l’attualità delle scelte che hanno portato al martirio il Beato Focherini, “esempio di carità e di coerenza ai propri ideali di libertà”.


Un'eredità da raccogliere 

Nel messaggio di papa Francesco per la 53ª Giornata mondiale della pace che ha per tema “La pace come cammino di speranza: dialogo, riconciliazione e conversione ecologica”, viene sottolineata, rispetto ai fatti tragici del passato, l’importanza dei testimoni o di chi ne ha raccolto l’eredità perché “offrono alle future generazioni il servizio imprescindibile della memoria, che va custodita non solo per non commettere di nuovo gli stessi errori o perché non vengano riproposti gli schemi illusori del passato, ma anche perché essa, frutto dell’esperienza, costituisca la radice e suggerisca la traccia per le presenti e le future scelte di pace”. Poi un passaggio che pare proprio pensato in riferimento al beato Focherini: “Ancor più, la memoria è l’orizzonte della speranza: molte volte nel buio delle guerre e dei conflitti, il ricordo anche di un piccolo gesto di solidarietà ricevuta può ispirare scelte coraggiose e persino eroiche, può rimettere in moto nuove energie e riaccendere nuova speranza nei singoli e nelle comunità”.


Apostolo della carità

Odardo Focherini nacque a Carpi il 6 giugno 1907. Ricevette il battesimo il 9 giugno successivo e la Cresima l’11 maggio 1913. Fin dagli anni giovanili frequentò con assiduità i Sacramenti e militò tra le file dell’Azione Cattolica Italiana, in cui svolse compiti di responsabilità, dapprima come educatore e poi come Presidente Diocesano, ricostruisce la Congregazione delle cause dei santi. Partecipò all’Opera Realina di Carpi a scopo educativo-caritativo e fu segretario del 1° Congresso Eucaristico diocesano del 1931. Il 9 luglio 1930 sposò Maria Marchesi da cui ebbe sette figli, tutti accolti con grande gioia e cresciuti con spirito di dedizione. Stabilì una profonda intesa familiare fondata sul rispetto reciproco, sul vero amore cristiano e vivificata dalla grazia del sacramento del matrimonio. Padre premuroso e solerte provvide ai bisogni della sua numerosa famiglia esercitando il lavoro di agente assicurativo. Per la diffusione ed il sostegno del pensiero cristiano contribuì alla fondazione del giornale cattolico per ragazzi l’Aspirante che si diffuse in tutta Italia.


L'impegno per la verità

Fu corrispondente de L’Osservatore Romano, e diede grande impulso a L’Avvenire d’Italia, divenendone amministratore nel 1939. Allo zelo per la causa della verità e della diffusione del Regno di Cristo mediante la stampa, Odoardo Focherini unì un eroico spirito di carità per il prossimo. A partire dal 1942 262 infatti, e grazie a un’efficace organizzazione da lui ideata, riuscì a metter in salvo oltre cento fratelli ebrei colpiti dalla persecuzione razziale. Per la sua luminosa fede, che si esprimeva nell’apostolato cattolico e giornalistico e che animava le coscienze a professare la verità e la giustizia, l’11 marzo 1944 fu fermato a Carpi, su ordine delle SS, e condotto in stato di arresto al carcere di San Giovanni in Monte di Bologna, da dove fu avviato al campo di concentramento di Fossoli. La sua via crucis, attraverso il campo di smistamento di Gries e il campo di concentramento di Flossenbürg, lo condusse alla destinazione definitiva di Hersbruck, dove giunse il 29 settembre 1944. Qui il Servo di Dio acquisì la consapevolezza che Dio gli chiedeva l’estremo sacrificio della vita a suggello della sua fedeltà al Vangelo. I documenti coevi mostrano che la volontà persecutoria nei suoi confronti fu motivata unicamente da odio verso la fede, e provano, da parte del Servo di Dio, l’accettazione della sofferenza, la fedeltà alla preghiera, la consolazione offertagli dalla fede, l’impegno costante nel rafforzare la fede degli altri, il perdono nei confronti del persecutore. Le piaghe ad una gamba e al piede, nella negazione assoluta di ogni possibile soccorso medico, sfociarono in una grave setticemia che nel progressivo strazio del fisico lo condusse alla morte il 27 dicembre 1944. 

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Preghiera del rosario
PRO VITA & FAMIGLIA

Genova: un rosario in piazza contro la blasfemia

Organizzato per pregare contro la cristianofobia e difendere l'identità religiosa
Ambulanza
L'ALLERTA

Coronavirus, primo caso in Germania

Si tratta di un cittadino bavarese, dato in buone condizioni ma in isolamento. Intanto sale a 106 il numero delle vittime
Il luogo dello schianto. Nel riquadro, i resti del velivolo
L'INCIDENTE

Afghanistan, giallo sullo schianto di un jet Usa

L'aereo è caduto in territorio talebano. Gli insorti: "Abbattuto un velivolo della Cia". Verifiche in corso
La pubblicità apparsa sul Grattacielo Pirelli
IL CASO

Milano, pubblicità di escort sul palazzo della Regione

Le immagini spuntano su una delle facciate del Pirellone. I consiglieri dem annunciano un'interrogazione
Stefano Bonaccini e Jole Santelli
IL VOTO

Emilia-Romagna e Calabria, le regionali in numeri

Affluenza alle stelle in Emilia, stabile nella regione del Sud. E i partiti di coalizione fanno il loro
Un carcere italiano
REGIONALI EMILIA-ROMAGNA

Nel carcere bolognese pochi detenuti hanno scelto di votare

Le ragioni dell'assenteismo spiegate dal responsabile della Comunità Educante con i Carcerati
NAPOLI

Corruzione e rivelazione segreti d'ufficio: 5 carabinieri in manette

Tre uomini dell'arma sono stati sospesi per un anno
I controlli alla stampa prima della conferenza stampa del ministro della Salute cinese a Pechino ieri - Foto © The Yomiuri Shimbun via AP Images
ALLERTA MONDIALE

Coronavirus, tutto quello che ancora non sappiamo

Aumentano i casi di contagio nel mondo. I morti salgono a 80

Consumo di droghe: necessario un osservatorio in ogni comune italiano

Siamo quelli che mangiano veg e comprano bio; siamo quelli che recitano il vangelo della sostenibilità e della...
I resti della Delta
CROTONE

Tragico schianto sulla statale Silana Crotonese

Una Nissan si è scontrata frontalmente con una Lancia
Sinisa Mihajlovic sulla panchina del Bologna
BOLOGNA

Mihajlovic ricoverato per terapia post trapianto

Il tecnico del Bologna era stato fatto oggetto di insulti a carattere politico nei giorni scorsi
Billie Eilish
LOS ANGELES | USA

Grammy, Billie Eilish entra nella storia nella notte dedicata a Bryant

Alicia Keys, in onore di Kobe, ha improvvisato la canzone "It's So Hard to Say Goodbye to Yesterday"
Uno pari, palla al centro

Centrosinistra 1 - Centrodestra 1. Palla al centro?

Bonaccini vince in Emilia Romagna dove il Pd frena la Lega; Santelli trionfa in Calabria. Spariscono i Cinque Stelle
Elezioni Emilia-Romagna
ELEZIONI REGIONALI

Calabria, vince la destra. L'Emilia-Romagna resta a sinistra

I commenti e le reazioni a caldo di tutte le forze politiche. Zingaretti: "Grazie sardine". Salvini: "Orgoglioso...
Alluvioni in Brasile
MINAS GERAIS

Alluvioni in Brasile: 44 vittime, 17mila sfollati

Il presidente Jair Bolsonaro ha assicurato che il suo governo sta facendo "tutto il possibile"
ITALIA

Il Ponte Morandi ci ha condannati. Ora chiediamo giustizia

A Interris.it parla Egle Possetti, Presidente del Comitato Vittime del Ponte Morandi