LUNEDÌ 07 GENNAIO 2019, 11:56, IN TERRIS


NUOVE COMUNICAZIONI

Nasce Miracle, un social network per cattolici

Cinque ragazzi hanno ideato una app per mettere in contatto tra loro i fedeli ed aiutare le parrocchie

REDAZIONE
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Un fedele con un tablet
Un fedele con un tablet
U

n modo per mettere in contatto i cattolici nello sterminato e variegato mondo virtuale. Questa l'idea partorita da cinque ragazzi - Alexandru, Fabio, Federico, Luca e Simone - che hanno lanciato un vero e proprio social network indirizzato ai fedeli e che punta a creare un legame solidale tra loro anche via web. Si chiama Miracle ed è anche un'app disponibile gratuitamente sia su Apple che su Android. 


Lo scopo

L'obiettivo dichiarato è quello di aiutare le parrocchie e favorire la comunicazione tra di esse. Luca, uno dei fondatori, parla così del progetto: "Le due principali finalità sono, aiutare le comunità cattoliche a rimanere unite e a rafforzarsi ed aiutare fisicamente le parrocchie e sostenersi in sicurezza". In che modo? L'ideatore spiega: "A disposizione dei fedeli abbiamo progettato (e stiamo continuando a migliorarla) una piattaforma social dedicata, cercando di creare uno spazio dedicato che contenesse funzionalità utili alla quotidiana vita cristiana; come una bacheca per comunicare e interagire con preghiere e amen, una sezione per il rosario e (in arrivo) una sezione di notizie, curiosità, bibbia, eventi e altre informazioni utili sul mondo cattolico".


Supporto alle parrocchie

Il sostegno concreto alle parrocchie, invece, si materializza così: "I luoghi di culto - chiarisce Luca - possono essere 'amministrati' dal parroco o da altri moderatori di fiducia. Per aiutare il sostentamento abbiamo realizzato 'WeBelieve', un sistema di “offerte” sicuro e tracciabile, tramite l’accensione di candele virtuali. Tutto è gestito dalla Onlus Aslan che, tramite questo servizio, provvede a destinare le offerte degli utenti ai luoghi di culto prescelti". Un nuovo modo, dunque, di fare comunicazione tra fedeli ed anche un supporto per le comunità, specialmente quelle più piccole. D'altronde, il mondo virtuale è diventato un imprescindibile luogo dove concentrare quel progetto di "nuova evangelizzazione dei popoli" in cui credeva tanto San Giovanni Paolo II. Per sapere di più su "Miracle" è possibile anche visitare il sito internet dove è spiegato dettagliatamente il meccanismo di funzionamento della app. 

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a direttore@interris.it

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
La nave Ocean Viking
MIGRANTI

Intesa raggiunta: Ocean Viking attracca a Malta

Il premier maltese ne dà l'annuncio via Twitter: i 356 naufraghi saranno redistribuiti in altri 6 Paesi
Pupi Avati
CINEMA

Ecco “Il signor diavolo” di Pupi Avati

Il regista cattolico trasforma in film il suo libro sulla presenza del male
SPAZIO

Nella Via Lattea fino a 10 milioni di "gemelli" della Terra

Lo ha calcolato l’università della Pennysilvania con i dati del telescopio Kepler. La prossima missione spaziale...
 Alexei Navalny
RUSSIA

Mosca: rilasciato il dissidente Alexei Navalny

Era stato arrestato sotto casa lo scorso 24 luglio
Il viadotto crollato
ANCONA

Crollo cavalcavia A14: Procura, 22 a processo

Richiesta per 18 persone e 4 società; l'udienza preliminare si terrà il 9 dicembre
Sacedote esorcista
MEETING RIMINI

Esorcisti: “Esistenza reale del diavolo è verità di fede”

"La Chiesa mette in guardia da coloro che lo ritengono solo un simbolo"