Nasce la prima parrocchia solo per bambini

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:01

Sabato 6 ottobre avverrà il taglio del nastro per la prima chiesa dei bambini. Sorgerà nella parrocchia di Sankt Peter, a Bottrop, città della parte settentrionale del Land del Renania Settentrionale-Vestfalia. La parrocchia fa parte della diocesi di Essen. 

Una parrocchia su misura

La chiesa è stata ridisegnata per essere adatta a loro ed accoglierà i piccoli di quindici asilo nido della zona. Ci sarà un'area dedicata alla musica, al bricolage e all'artigianato. Spazio anche al divertimento con una sezione predisposta ad ospitare giochi da tavolo, oltre che immagini bibliche ed evangeliche in stoffa che dovranno aiutare l'apprendimento delle letture e l'insegnamento del catechismo. L'iniziativa si pone lo scopo di far vivere ai bambini un rapporto diretto con Dio, come ha dichiarato il direttore del centro familiare di Sankt Peter, Petra Eberhardt. La diocesi ha finanziato il progetto che durerà per almeno tre anni. “Kikeriki” è il nome scelto per quest'iniziativa che vuole aiutare anche i genitori nel cammino di formazione educativa. Un nome che richiama il verso del gallo in quanto, ha spiegato l'ideatrice 63enne, quest'animale rappresenterebbe il simbolo del futuro. In questo luogo i bambini potranno imparare a dipingere, leggere, suonare musica e – soprattutto – potranno acquisire sin dall'infanzia l'abitudine alla preghiera

Lo scopo

Petra Eberhardt, direttrice del centro familiare della parrocchia ed ideatrice dell'iniziativa, ha spiegato le sue finalità: “È importante che i bambini conoscano Dio, ma non nella normale stanza degli adulti, dove difficilmente possono guardare oltre il banco“. L'ambiente voluto per la struttura è su misura per i più piccoli: si è scelto, poi, un arredamento colorato con cuscini rossi, blu, gialli, verdi ed arancione. Sono presenti, inoltre, sedie e sgabelli di ogni dimensione per ospitare minori di età diversa. Importante la presenza di una panca in legno dove i bambini potranno prendere confidenza con la preghiera e capire l'importanza di inginocchiarsi durante la celebrazione eucaristica. 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.