L'aiuto delle scuole cattoliche agli agricoltori ugandesi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:01

Il cuore solidale dei bambini danesi si è mosso per aiutare i loro coetanei birmani. E così, le scuole cattoliche della Danimarca hanno raccolto un importo record per i piccoli alunni del Myanmar. In due anni, grazie all'impegno della Caritas di Copenhagen, sono stati raccolti quasi mezzo milione di dollari.

L'aiuto per l'educazione

L'organismo è riuscito a donare libri scolastici, zainetti, strumenti di scrittura e uniformi ad oltre duemila alunni di trentuno istituti birmani. La macchina della solidarietà si è mossa per sopperire alla mancanza di banchi,sedie e altro arredamento. Fino ad oggi, infatti, molti scolari birmani sono costretti ad assistere per ore alle lezioni seduti sul pavimento. La donazione della Caritas ha consentito anche a oltre un centinaio di scolari di disporre nel materiale necessario per poter esercitare il loro diritto allo studio.

Prossimo obiettivo

Il prossimo progetto su cui la Caritas di Copenhagen sta lavorando per i prossimi due anni è quello di coinvolgere le scuole cattoliche danesi affinchè si possano aiutare famiglie ugandesi ad adeguare le loro fattorie ai cambiamenti climatici. La Caritas danese ci tiene a sensibilizzare i più piccoli sulla questione del riscaldamento globale: I poveri del mondo sono più esposti ai cambiamenti climatici in quando vivono molto spesso di agricoltura e quindi la siccità o le piogge eccessive possono causare la rovina dei loro raccolti. Una situazione drammatica che vivono tantissime famiglie ugandesi, spesso private della loro unica fonte di reddito a causa delle avversità metereologiche.

Aiuto all'agricoltura

I fondi che le scuole cattoliche danesi sono invitate a raccogliere per questo progetto saranno destinati a rafforzare la capacità dei piccoli agricoltori ugandesi di adattarsi ai cambiamenti climatici. Il progetto servirà anche a finanziare l'acquisto di attrezzature per la raccolta dell'acqua piovana e la formazione per l'utiizzo di fertilizzanti naturali. L'obiettivo prefissato è quello di raccogliere 350 mila corone nel giro di due anni, ripetendo lo straordinario risultato raggiunto per i bambini birmani.

 

 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.