Informazione e riflessione sull'Aids: 33 mesi di iniziative

ULTIMO AGGIORNAMENTO 4:00

Giovedì 7 giugno, presso la sede di Caritas italiana, sita in Via Aurelia 796, a Roma, si svolgerà la giornata di presentazione dei risultati finali del Progetto Aids: “L’incontro – si legge in un comunicato – vuole rendere testimonianza di quanto realizzato in questi 33 mesi di attività, a partire da una modalità nuova di costruire e realizzare un progetto, con il coinvolgimento di 16 Caritas diocesane”. Inoltre, si precisa, “saranno presentate le azioni che hanno caratterizzato il progetto, il numero dei destinatari incontrati, le metodologie e gli strumenti utilizzati”.

Iniziative che verranno condivise “attraverso testimonianze e immagini dai territori coinvolti”, grazie alle quali “si potrà conoscere il lavoro svolto nelle parrocchie, nelle scuole, nei diversi luoghi in cui si è sviluppato il progetto. Saranno illustrati, grazie all’analisi di oltre 26 mila questionari somministrati nelle azioni di informazione e formazione, come mutano conoscenze e pregiudizi in seguito agli interventi realizzati all’interno del progetto”. Un'iniziativa nata alla fine del 2014 come Progetto Nazionale AIDS, con il quale Caritas italiana ha coinvolto le Caritas diocesane in una riflessione condivisa sulla situazione corrente relativa ad HIV/AIDS partendo dai dati epidemiologici, dall’analisi delle risposte attivate a livello civile ed ecclesiale per individuare insieme, metodi, strumenti e strategie con cui avviare una serie di iniziative. L'obiettivo, quello di tenere alta l’attenzione della comunità (cristiana in primis), nei confronti di coloro che sono affetti da tale virus.

Durante l'incontro del 7 giugno, previsto dalle ore 10 alle ore 14, interverranno: Maurizio Marceca (professore associato di Igiene – Epidemiologia e Sanità Pubblica, Dipartimento di Sanità Pubblica e Malattie Infettive – Università La Sapienza di Roma), Melinda Intini (assistente sociale specialista, impegnata in progetti di ricerca sociale, cultore della materia “Sanità pubblica”), Patrizia Farina (professoressa associata, Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale – Università degli Studi di Milano Bicocca), Laura Rancilio (Responsabile Aree di Bisogno di Caritas Ambrosiana, referente per Caritas Italiana all’interno del Comitato Tecnico Sanitario presso il Ministero della Salute). Vi sarà inoltre la testimonianza degli operatori che hanno agito nei diversi territori.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.