Imparare a conoscere l'Apocalisse

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:01

Palestrina è la città famosa nel mondo per aver dato i natali ad uno dei compositori musicali più importanti della storia, Giovanni Pierluigi da Palestrina. Nell'impegno pastorale di quest'anno, la diocesi suburbicaria di Palestrina ha voluto dedicare uno spazio particolare all'apostolato biblico. Per questo motivo, si è deciso di organizzare un cammino di formazione riservato ai catechisti ed incentrato sulla conoscenza e l'approfondimento della Parola di Dio. Un percorso dal titolo “L’ascolto è la porta di accesso” e che prevede una serie di quattro incontri durante i quali verrà fatta una attenta lettura dei brani dell'Apocalisse e di cui si occuperà uno dei collaboratori dell'Ufficio catechistico, Tomassi Nazzareno della Parrocchia di Gesù Redentore in collaborazione con la squadra diocesana del settore per l'apostolato biblico. 

Gli incontri

Il primo incontro si terrà il 13 ottobre dalle 16 alle 18 ed avrà come tema: “In ascolto di Gesù che ci parla”. Si leggerà l'unità più vasta del Libro (Ap 1,9-20). Prima della lettura, sarà fatta un'introduzione al testo. Il secondo appuntamento avrà luogo sabato 20 ottobre allo stesso orario ed avrà al centro la riflessione su “Gesù, l'innamorato della Chiesa”. Il penultimo incontro è fissato per il 3 novembre e sarà dedicato al tema: “Dove il Signore ama dimorare”. Il corso di formazione si concluderà mercoledì 10 novembre con la lettura e l'analisi della lettera alla chiesa di Laodicea. Un'occasione per riflettere sull'essere “mendicati alla presenza del Signore”. Sono previsti, inoltre, gruppi di lavoro.

Il luogo

Sarà il Caffè letterario “Punto e a Capo” di viale della Vittoria 21, sede della Pastorale Giovanile “San Giovanni Paolo II”, ad ospitare il ciclo di eventi. Scopo dichiarato dell'iniziativa, come si legge nella locandina di promozione, quello di “promuovere una lettura attenta di alcuni testi del libro dell'Apocalisse come approfondimento del tema pastorale indicato dal vescovo per l'anno 2018-2019″.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.