Giovani protagonisti della festa in piazza

ULTIMO AGGIORNAMENTO 1:30

Dare la possibilità ai giovani di far sentire la propria voce raccogliendo i loro pensieri riguardo i percorsi di istruzione e formazione, i timori sul futuro lavorativo, le speranze per una società più evoluta, i progetti di vita e famiglia, tutto quello che riguarda la realizzazione dei loro desideri. E' questo il significato di “ConTEsto Live – Forum Giovani​”, progetto promosso dal Servizio per la pastorale giovanile della diocesi di Casale Monferrato nel cammino di preparazione al prossimo Sinodo dei Vescovi di ottobre dedicato proprio ai giovani.

Un percorso che vedrà il suo culmine sabato prossimo con l'evento in programma dal pomeriggio alla tarda serata in piazza Castello, presso il “Mercato Pavia”. “Quella del 5 maggio – spiega don Marco Durando, responsabile del Servizio di pastorale giovanile – desidera essere una festa dove i protagonisti sono i giovani; pensata con loro e per loro; dove la città è per loro, lo spazio e il tempo è a loro disposizione. Una giornata di festa – aggiunge – in cui poter raccogliere il lavoro svolto nei precedenti incontri e lasciare un messaggio finale a tutti i giovani, agli adulti, alla Chiesa locale e alla città di Casale Monferrato”.

Per tre mesi i giovani si sono confrontati e sono stati ascoltati in tutte le classi degli Istituti superiori e professionali della città e della diocesi. “Un grande sforzo di tempo ed energie messe in campo col desiderio di ascoltare i giovani e calarci nel loro contesto – ha commentato il vescovo mons. Gianni Sacchi – convinti che abbiano molto da dirci; per far percepire ai giovani che ci stanno a cuore e per aiutare gli adulti a comprendere che dobbiamo per prima cosa metterci in discussione noi se vogliamo davvero costruire un futuro migliore per le giovani generazioni, dando loro voce e spazio, convinti che il mondo di oggi non è migliore o peggiore di quello di ieri, ma semplicemente diverso”.

L'iniziativa ha permesso di raggiungere oltre 2500 adolescenti, in 150 classi scolastiche e 150 ore di attività grazie alle quali sono stati provocati e ascoltati sui loro sogni e sui loro desideri. Il 24 marzo scorso all’Auditorium San Filippo si è tenuta una mattinata a cui hanno partecipato 450 giovani che si sono confrontati su temi che li coinvolgono nel presente e nel loro futuro: bullismo ed emarginazione, scuola che prepara al futuro, immigrazione e povertà diffusa, famiglia e confronto generazionale, fede personale e Chiesa. Parallelamente si è tenuto un corso di formazione con 250 adolescenti degli oratori diocesani.

La festa inizierà alle 16 con diverse iniziative in programma: flash mob, caccia al tesoro, contest fotografico, gara di rap. E poi spazi creativi e un’area giochi. Dalle 19.30 esibizioni artistiche di alcuni gruppi giovanili. Alle 21.30 è previsto il saluto del vescovo e delle autorità cittadine. Infine, dalle 22  a mezzanotte Dj set con dj e vocalist.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.