Emergenza freddo: altri 40 posti per senza tetto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:10

Il freddo morde, tanto più in regioni come il Trentino. E per i senza tetto è una vera e propria emergenza La diocesi di Trento non rimane a guardare e così dal 4 dicembre è stata aperta una nuova struttura per l’accoglienza notturna di persone senza fissa dimora. Il dormitorio, chiamato Casa Papa Francesco, può ospitare 40 persone. E' di proprietà di Patrimonio Trentino ed ha 20 posti letto su ciascuno dei due piani dello stabile in cui si trova. La diocesi gestisce la struttura attraverso la Fondazione Comunità Solidale e Trentino Solidale onlus. In particolare, la Fondazione diocesana garantirà la presenza di operatori dell’accoglienza mentre Trentino Solidale quella di volontari nei servizi serali e notturni. Come per le altre strutture di pronta accoglienza, gli accessi al dormitorio avvengono dallo Sportello unico per le accoglienze a Trento in via Endrici, 27.

Da novembre Fondazione Comunità Solidale ha aperto diverse strutture a Trento e Rovereto: alla Casa di Accoglienza Mons. Bonomelli del capoluogo si sono aggiunti 18 posti ai 41 annuali. Altri 8 a “Il Portico” di Rovereto, oltre ai 30 abituali. La struttura “Il Sentiero” di Trento accoglie in inverno due clochard con gravi problemi di salute. Sui 232 posti letto messi complessivamente a disposizione quest’anno in Trentino per persone senza fissa dimora, grazie all’intervento di enti pubblici e del privato sociale, 146 sono offerti dalla diocesi con la regia di Fondazione Comunità Solidale.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.