Donate un milione di ostie alla Chiesa venezuelana

ULTIMO AGGIORNAMENTO 6:00

Data al carenza di farina per la produzione delle ostie in alcune regioni del Venezuela – causata dalla crisi economica – la diocesi colombiana di Cucuta, situata al confine con il Venezuela, ha deciso di aiutare la chiesa venezuelana donando un milione di ostie. Questo ha permesso ai fedeli di vivere appieno la Settimana Santa. Il vescovo, monsignor Mario Moronta, ha spiegato che lo stesso gesto era già statao compiuto lo scorso anno, sempre nello stesso periodo. Da Cucuta hanno inviato anche 50 litri di vino per le cerimonie. La donazione è arrivata il 13 aprile ed è stata distributa in 90 chiese della diocesi di San Cristobal (Venezuela). 

La chiusura dei confini

Monsignor Moronta ha spiegato che l'eccezionalità di questo aiuto è dovta anche al fatto che i confini sono chiusi, dopo la decisione presa a febbraio dal presidente venezuelano Nicolas Maduro. “Spero che chi deve prendere la decisione di riaprire i confini lo faccia, prima cosa perché è un diritto umano, secondo perché permetterebbe l'arrivo di più aiuti”, ha aggiunto. A causa delle lunghe interruzioni di corrente e della carenza di mezzi di trasporto, gli orari delle messe e di altri riti celebrati in alcune parrocchie sono stati anticipati per impedire ai parrocchiani di tornare a casa di notte, ha concluso monsignor Moronta.

 

 

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.