Conferenza e processione con il Cardinale Sarah

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:20

Nel 175esimo anniversario della nascita di Santa Bernadette è andata in scena ieri a Lourdes, nel Palazzo dei Congressi della cittadina francese, una conferenza dal titolo “L'urgenza del silenzio per il nostro tempo”

Protagonista

La conferenza è stata tenuta dal Cardinale Robert Sarah, prefetto della Congregazione per il culto divino e la disciplina dei sacramenti. Il porporato guineano ha scritto già due libri di grande successo sull'importanza del silenzio nella fede: “Dio o niente” e “Il potere del silenzio”. Si tratta di due opere realizzate in forma di intervista con il giornalista Nicolas Diat. Il prefetto della Congregazione per il culto divino e la disciplina dei sacramenti ha annunciato pochi giorni fa con un post su Facebook l'imminente uscita del terzo capitolo della serie: “Si fa sera e il giorno già volge al declino”, questo il titolo scelto. Il libro uscirà il 20 marzo in Francia e sarà poi tradotto in altre lingue successivamente. Il Cardinale Robert Sarah ha spiegato che il prossimo sarà “l'ultimo tomo del trittico che ho voluto scrivere” e sarà anche “il piu' importante perché ritengo che la decadenza della nostra epoca abbia tutti i volti di un pericolo mortale”. 

Conferenza e processione

Nella conferenza tenuta ieri a Lourdes, il Cardinale Sarah ha ricordato che il “la preghiera nasce dal silenzio e ritorna ad esso sempre più profondamente”. E' difficile raggiungere la verità senza il silenzio. E sull'esperienza vissuta nel luogo di pellegrinaggio dei Pirenei, ha detto: “Solo il mormorio del Rosario può esprimere ciò che il pellegrino vede a Lourdes”. Al termine della conferenza, il porporato guineato ha guidato la processione con le reliquie di Santa Bernadette fino alla grotta situata all'interno del santuario.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.