Cattolici e politica nel segno del Beato Toniolo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 6:30

Nell'ambito delle celebrazioni per l'anniversario dei 100 anni dalla morte del Beato Giuseppe Toniolo, economista e promotore della partecipazione dei cattolici alla vita pubblica, si terrà a Pisa un incontro dal titolo “Cattolici, politica e società civile”. L'appuntamento è stato organizzato dalla Fondazione Opera Giuseppe Toniolo con la collaborazione di Cisl, Acli, Caritas Diocesana, , Coop. Aforisma, Coop. Alzaia, Coop. Il Simbolo, Coop. Il Cammino, Coop. Impegno e Futuro, Azione Cattolica Diocesana, Fondazione Cardinale Maffi, Ufficio diocesano per la Pastorale Sociale e del Lavoro, Chiesa Universitaria di S. Frediano, Servizio Cultura e Università, Ufficio diocesano per la Pastorale Scolastica, Consulta Diocesana Aggregazioni Laicali, Ufficio diocesano per la Pastorale Giovanile, Gruppo Evangelii Gaudium, Istituto Universitario “Sophia”, Movimento dei Focolari, Unione Giuristi Cattolici. L'evento si terrà nell'ex convento dei cappuccini a Pisa il 21 settembre alle 17 e 30. Ad introdurre la discussione sarà il docente di Filosofia Politica all'Istituto Universitario “Sophia”, il professore Antonio Maria Baggio. Prevista poi la partecipazione e l'intervento di monsignor Giovanni Paolo Benotto, vescovo della diocesi di Pisa. L'incontro è l'occasione per affrontare la straordinaria attualità del pensiero di Giuseppe Toniolo, grande animatore del movimento cattolico italiano tra la fine del 1800 e l'inizio del 1900.

Gli altri appuntamenti

Nell'ambito del centenario della morte del Beato, la diocesi di Pisa ha organizzato diverse iniziative per omaggiare la sua memoria anche per non far dimenticare il suo contributo nella storia del pensiero sociale ed economico del nostro Paese. Il prossimo appuntamento vedrà la celebrazione della messa nella chiesa pisana di San Martino il prossimo 7 ottobre, giorno della scomparsa dell'economista un secolo fa, preceduta da una conferenza intitolata “Toniolo profilo per una Santità laica e civile” e tenuta dal docente di Storia contemporanea, Ernesto Preziosi. Per il centenario è stato costituito anche un comitato che si occupa di preparare gli eventi e a cui partecipano rappresentanti delle realtà ecclesiali e di importanti imprese locali. Il comitato è presieduto da Stefano Biondi, direttore della pastorale sociale e del lavoro, che ha dichiarato di ispirarsi nel suo lavoro alle parole inviate da Papa Francesco all'apertura delle Settimane Sociali di Cagliari nel 2017. “Vi riunite – aveva detto il Papa – sotto la protezione e con l'esempio del Beato Giuseppe Toniolo, che nel 1907 promosse le Settimane Sociali in Italia. La sua testimonianza di laico è stata vissuta in tutte le dimensioni della vita: spirituale, familiare, professionale, sociale e politica”. 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.