Avvento: veglia di preghiera dei giovani col cardinale Bassetti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:44

Si svolge stasera a Perugia la veglia di preghiera d’Avvento dei giovani presieduta dall’arcivescovo di Perugia-Città della Pieve, il cardinale Gualtiero Bassetti. La veglia, promossa dall’Ufficio diocesano per la pastorale giovanile assieme alla Pastorale universitaria, si terrà stasera, giovedì 19 dicembre, alle 20.45, nella cattedrale di San Lorenzo.

“Senza indugio”

La veglia di quest’anno, spiega don Luca Delunghi, responsabile della Pastorale giovanile, su Sir ha per titolo “Senza indugio”. “Oltre ad alcune brevi testimonianze di giovani, è importante soprattutto il tema dell’incontro, che parte dalla Christus vivit di Papa Francesco in cui invita i giovani a camminare, ‘senza indugio’, come hanno fatto i pastori nell’avviarsi verso Betlemme. Il tema dell’attesa in Avvento diventa qualcosa di attivo: un camminare in questo tempo senza attendere passivamente”. Durante il momento di preghiera saranno anche presentate le iniziate della Pastorale giovanile del prossimo anno, che aiutano questo “camminare attivo” nella fede: dai pellegrinaggi alle esperienze di missione e carità in Italia e all’estero, “tutte occasioni di crescita umana e cristiana per i giovani”. Dopo la veglia di preghiera dei giovani, nei giorni che precedono il Natale, due luoghi simbolo dell’umana sofferenza saranno al centro dell’attenzione della Chiesa diocesana attraverso la presenza del suo pastore: l’Ospedale di Santa Maria della Misericordia, sabato 21 dicembre dove il cardinale visiterà alcuni reparti e celebrerà la messa con degenti, familiari, operatori sanitari e volontari; e l’Istituto Don Guanella, domenica 22 dicembre dove il presule ammirerà il presepe vivente realizzato dagli ospiti della struttura e celebrerà la messa con tutti i membri della numerosa famiglia guanelliana.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.