Al via il ciclo di incontri per separati e divorziati

ULTIMO AGGIORNAMENTO 4:38

Hanno preso il via gli appuntamenti di spiritualità per persone che vivono situazioni di separazione, divorzio o seconda unione organizzati dall'Ufficio Famiglia della diocesi di Padova . “Legami spezzati”- questo il titolo del ciclo di incontri per l'anno 2018-19 – sono proposti dall’Ufficio diocesano di pastorale della famiglia.

Si tratta di incontri di spiritualità per chi appartiene ad una famiglia ferita, vive la separazione e il divorzio o una nuova unione e desidera condividere un itinerario di accompagnamento e di ricarica spirituale. “Affinché nessuno si senta fuori dalla Chiesa, ma dentro a essa grazie alla vicinanza, alla cura, all’accompagnamento fraterno – spiegano i promotori – a partire dal 2005 l’Ufficio diocesano propone un itinerario caratterizzato dalla condivisione del proprio vissuto, con l’obiettivo di offrire spazi e opportunità di riconciliazione: con se stessi innanzitutto, con il coniuge e i parenti, con la comunità ecclesiale”.

Il percorso è composto da incontri a tema che consentono, a chi desidera vivere questa esperienza, l’inserimento in qualsiasi momento. Gli incontri si tengono normalmente la domenica pomeriggio, dalle 15.30 alle 18.30 presso la Casa Sacro Cuore di Torreglia (Pd) e altri luoghi.

Il programma

Domenica 18 novembre 2018
La forza della preghiera presso la Casa Sacro Cuore di Torreglia

Domenica 9 dicembre 2018
Una chiesa che accoglie e accompagna presso la Casa  La Madonnina a Fiesso D’Artico (Ve) con pranzo

Domenica 20 gennaio 2019
Il cammino della misericordia presso la Casa Sacro Cuore di Torreglia

Domenica 17 febbraio 2019
Serata fraterna presso la Casa Sacro Cuore di Torreglia

Domenica 17 marzo 2019
Il mio posto nella comunità presso la Casa La Madonnina a Fiesso D’Artico (Ve)

Domenica 19 maggio 2019
Pellegrinaggio e verifica conclusiva al Monastero di Praglia (Pd)

 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.