Al via i pellegrinaggi in tutte le diocesi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:15

Si avvicina l'inizio del pellegrinaggio per migliaia di giovani provenienti da tutta Italia per essere a Roma ed incontrare Papa Francesco nel grande evento “Siamo qui” che avrà luogo l'11 ed il 12 agosto al Circo Massimo. Prima dell'abbraccio con il Santo Padre, i ragazzi e le ragazze provenienti da tutta la Penisola attraverseranno le strade delle diocesi di appartenenza per l'iniziativa #permillestrade lanciata dal Servizio nazionale per la pastorale giovanile.  L'iniziativa vuole preparare i giovani partecipanti provenienti da tutta Italia  all'incontro con il Papa attraverso un pellegrinaggio nei luoghi più rappresentativi della rispettiva diocesi, allo scopo di riscoprire le vite dei Santi del territorio. L'importante appuntamento per i giovani italiani servirà come preparazione per l'apertura del Sinodo di ottobre.

Partiti i primi gruppi

Si sono incamminati già i primi gruppi di pellegrini che, zaino in spalla, percorreranno i sentieri del Belpaese prima di 'sbarcare' a Roma con il loro carico di entusiasmo e di gioia. Da Parma e provincia sono partiti ieri mattina 130 ragazzi under 30 accompagnati dal vescovo Solmi e salutati dal suono delle campane cittadine. Saranno protagonisti di un cammino religioso lungo la via Francigena che li condurrà a Roma per l'appuntamento dell'11 agosto. Come loro, anche 250 giovani partiti oggi da Novara hanno iniziato il loro pellegrinaggio aderendo all'iniziativa #permillestrade. Il gruppo di pellegrini ripercorrerà le orme di San Carlo. A Bologna sarà il vescovo, mons. Zuppi, a benedire domani l'inizio del cammino di 120 ragazzi e ragazze bolognesi che si impegneranno a percorrere i luoghi simbolo della diocesi felsinea come, ad esempio, il santuario della Beata Vergine di San Luca.

Anche dalla Sicilia

Dalle diciotto diocesi siciliane sono quasi duemila i partecipanti e si stanno allenando prendendo parte al pellegrinaggio 'Giovaninfesta” a Santo Stefano Quisquina, in provincia di Agrigento, sulle orme di Santa Rosalia, la patrona di Palermo. Il pellegrinaggio si concluderà nella cattedrale di Palermo, sulla tomba del Beato Pino Puglisi, ucciso dalla mafia nel 1993. I giovani siciliani si preparano così alla settimana che li porterà poi ad incontrare il Santo Padre nell'evento del Circo Massimo e a cui parteciperanno con una maglietta speciale, su cui compare una foto di Francesco e la scritta “La Sicilia è qui!”. 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.