Al via “I linguaggi dal divino”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 6:30

Inizieranno questo fine settimana “I linguagi del divino”, incontri promossi dalla diocesi di Pistoia che attraverseranno tutto il mese di ottobre con un cartellone ricco di relatori di primo piano come Ermes Ronchi e Goffredo Boselli. La conclusione dell'evento, invece, sarà affidata a una tavaola rotonda sul tema del lavoro alla quale parteciperanno Enrico Letta, Enrico Giovannini e monsignor Filippo Santoro, arcivescovo di Taranto. 

Gli appuntamenti per questo fine settimana

La rassegna “I linguaggi del divino” sarà inaugurata dall'abate di San Miniato al Monte, padre Bernardo Gianni. Il primo appuntamento è per venerdì 5 ottobre nel battistero di San Giovanni in corte a partire dalle 17.30, per riflettere insieme a padre Bernardo Gianni e al vescovo di Pistoia, mons. Fausto Tardelli, sul tema della spiritualità in una prospettiva dialogica con le “cose della terra”, cioè la complessità del reale. A seguire, a partire dalle 21 e sempre in battistero, un altro appuntamento con “il cielo sulla terra”, la presentazione di “Ubi amor ibi oculus. Immagini per i 1000 anni di San Miniato al Monte” (Firenze, Polistampa, 2017), un libro fotografico di Mariangela Montanari che racconta il fascino dell’abbazia, ma anche la presenza dello Spirito nelle vicende degli uomini. A chiusura di questo primo fine settimana, domenica 7 ottobre alle 17.30, nella sala capitolare del convento di San Francesco, avrà luogo l’incontro con Guidalberto Bormolini, monaco e sacerdote che presenterà una riflessione sul tema “L’uomo di fronte alla morte”.

 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.