MERCOLEDÌ 23 GENNAIO 2019, 01:00, IN TERRIS


GIORNATA MONDIALE DELLA GIOVENTÙ

A Panama un milione di rosari della Terra Santa

Realizzati dagli artigiani di Betlemme, arrivano grazie al contributo di Aiuto alla Chiesa che Soffre

REDAZIONE
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Rosario realizzato in Terra Santa, Gmg 2019 - Photo Acs
Rosario realizzato in Terra Santa, Gmg 2019 - Photo Acs
"Q

uesta iniziativa è essenziale perché da un lato incoraggia la preghiera, e dall’altro contribuisce a sostenere i nostri fratelli in Terra Santa". Così l’arcivescovo di Panama, monsignor José Domingo Ulloa Mendieta ha commentato ad Aiuto alla Chiesa che Soffre l’importanza di un progetto sostenuto dalla Fondazione pontifica in occasione della Giornata Mondiale della Gioventù di Panama.


Realizzati in Terra Santa

Con un contributo di 100mila euro, Acs ha contribuito a donare ai giovani che parteciperanno a Panama 2019, un milione di coroncine del rosario. "Un dono già di per sé prezioso – commenta il direttore di Acs-Italia Alessandro Monteduro – che è reso ancor più speciale dal fatto che i rosari sono stati realizzati dagli artigiani cristiani di Betlemme, i quali grazie a questo progetto hanno ricevuto un aiuto determinante a sostegno della presenza cristiana nella città in cui è nato Gesù". Sono oltre 350mila i cristiani che hanno abbandonato Betlemme dalla creazione dello Stato di Israele nel 1948. Un’emorragia che è strettamente legata alle difficoltà economiche e all’alto tasso di disoccupazione tra i cristiani i quali trovano nel settore turistico, sempre più in crisi, e nella produzione di articoli sacri le uniche forme di impiego. "L’arte di realizzare manufatti in madreperla o in legno di ulivo è un’antica tradizione importata dai padri francescani nel XV secolo - aggiunge Monteduro – ed oltre ad essere un importantissimo mezzo di sostentamento, consente ai cristiani di esprimere la propria fede". Le circa 200 famiglie di Betlemme che per mesi hanno lavorato alla realizzazione del milione di rosari per la Gmg saranno sostenute per un intero anno. «Sono grate del supporto ricevuto, ma soprattutto sono felici di sapere che centinaia di migliaia di ragazzi a Panama pregheranno per la pace, recitando il Rosario con le coroncine da loro realizzate», continua Monteduro. Come in occasione delle precedenti Gmg, anche quest’anno Aiuto alla Chiesa che Soffre ha sostenuto numerosi progetti legati a Panama 2019 - per un totale di oltre 430mila euro – che comprendono la distribuzione di migliaia di Youcat e Docat in diverse lingue e il finanziamento delle spese di viaggio per ragazzi appartenenti a diocesi in difficoltà.

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a direttore@interris.it

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Sassuolo-Roma 0-0. Under inseguito da Rogerio
SERIE A

Sassuolo-Roma a reti bianche: vince la contestazione

Tifosi giallorossi contro la società dopo il caso De Rossi. In coda pari Cagliari-Genoa, vince l'Udinese
Passeggeri su un convoglio Trenord
MILANO

Maxi rissa in treno: 4 feriti

Tre gambiani e un senegalese sono finiti in ospedale
I soccorsi

Torino: anziano aggredisce donna incinta

L'uomo si è scagliato anche contro i carabinieri che lo stavano arrestando
Il camper della famiglia dopo il rogo
CONFESSIONE CHOC

Cagliari, la madre di Esperanza: "L'ho soffocata io"

Della bimba di 20 mesi si erano perse le tracce il 23 dicembre scorso
La Luna
SPAZIO

La Nasa presenta Artemis

La sorella gemella di Apollo si prepara per riportare gli astronauti sulla Luna
LAVORO

L'impegno di Assisi per contrastare la disoccupazione

Ecco i percorsi messi in campo dalla diocesi