Volete scrivere un libro in poco tempo? Consigli e suggerimenti per la vostra opera prima

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:00

Chi non mai ha fantasticato di scrivere un libro? La maggior parte però non prende la penna in mano perché pensa di non aver tempo per la scrittura.

Per molte persone la lettura è una vera, divorante, passione che le tiene incollate alle pagine dei libri – come si dice – vivendo molte altre vite, cioè quelle dei personaggi che popolano quelle storie. Libri che hanno regalato emozioni intense, che hanno tenuto compagnia durante un viaggio in treno o in un giorno di pioggia, che hanno fatto sognare a occhi aperti, che hanno fatto prender sonno tardi per non staccar gli occhi della pagina. E tra questo appassionati, ce ne sono molti che vorrebbe prendere la penna in mano e diventare loro scrittori, inventare storie, immaginare vite e trame, indovinare le parole per raccontarle. L’idea giusta però sembra non arrivare mai, o ci si rende conto che la si è già letta da qualche altra parte…ma il principale ostacolo alla scrittura è il pensare che, tra il lavoro e gli impegni quotidiani, non ci sia tempo da poterle dedicare.

Scrivere, in effetti, richiede non solo fantasia, spirito d’osservazione e un buon vocabolario, ma anche concentrazione e uno spazio nella giornata da riservargli con costanza. Ma se si hanno le idee chiare e si è una “bella penna”, il problema del tempo è quello che può essere meglio risolto rapidamente, grazie all’aiuto della tecnologia.

Scrivere in poco tempo

Scrivere un libro in poco tempo si può fare, con organizzazione e i moderni supporti tecnologici. Per prima cosa, cerca tra le tue esperienze, le tue capacità, e i tuoi interessi per capire di cosa puoi scrivere. Una volta identificato l’oggetto del tuo libro, puoi progettare il resto. A partire dal titolo, il cui scopo è quello di incuriosire le persone e convincerle a farle diventare vostri lettori.

Il secondo step della progettazione del libro consiste nel comporne lo struttura. Può essere molto d’aiuto partire da una mappa. Mette il titolo al centro e poi intorno, a raggiera, i vari capitoli con i rispettivi sviluppi della vostra storia o dell’argomento che volete trattare.

Una volta che avete disegnato lo “scheletro” del vostro libro, non resta che scriverlo! Ma come fare, se si hanno solo pochi ritagli di tempo tra il lavoro e le faccende domestiche? Un valido e rapido aiuto lo potete trovare nella vostra tasca.

Un eccellente modo per risparmiare tempo è quello di accendere il registratore vocale del vostro cellulare e incominciare a raccontare la vostra storia un capitolo alla volta, come li avete immaginati e strutturati. Dopo, basterà solamente trasferire i file audio sul computer e “sbobinare” le registrazioni, procedendo molto speditamente.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.