MARTEDÌ 12 GIUGNO 2018, 11:00, IN TERRIS


ISTRUZIONE

Università? Gli studenti preferiscono quelle del Nord

Dal Sud un 25% di corsisti, il 97,4% dei nordici resta vicino casa. E ci si laurea in corso

REDAZIONE
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Sondaggio sulle Università italiane
Sondaggio sulle Università italiane
M

eglio le università del Nord? Secondo un sondaggio del portale Almalaurea gli studenti orienterebbero fortemente le loro scelte verso gli atenei settentrionali ma, a oggi, si registra un altro dato, piuttosto positivo: una volta usciti dal percorso di studi si avrebbe la possibilità di trovare prima lavoro. La tendenza a scegliere strutture della fascia nordica riguarda perlopiù i ragazzi del Nord Italia: il 97,4% di loro, infatti, sceglierebbe di iscriversi presso un'università di quell'area geografica, mentre un altro 23,9% vi si reca dalle regioni meridionali. Fra i "nordici", il restante 2,6% sceglie altre regioni ma solo lo 0,5% di loro decide di andare a Sud a seguire il proprio percorso di studi.


L'esodo

Non è la prima volta che l'esodo studentesco verso il Nord viene riscontrato nell'ambito di un sondaggio ma, certamente, il rapporto "Sul profilo occupazionale e sulla condizione dei laureati” di Almalaurea, il quale ha preso in considerazione 630 mila soggetti, ben esemplifica le tendenze dei 19enni italiani, fortemente orientati verso quegli atenei considerati con un prestigio maggiore. Un fattore, questo, supportato anche dal fatto che gli studenti che si muovono dal Centro optano per un'università del Nord in tre casi su quattro; di rimando, coloro che hanno effettuato studi superiori all'estero, al rientro scelgono di iscriversi in atenei dal Centro in su. Il 25,5% cambia provincia (25,5 per cento), un altro 12,5% resta, pur spostandosi, nell’area geografica di appartenenza (Nord, Centro o Sud) e un ulteriore 12,5 per cento compie lunghi tragitti. Un 3,1%, invece, riguarda i diplomati all'estero che, tornando, scelgono atenei italiani (perlopiù nel Centro-Nord).


Lauree in corso

Interessante notare come, a un solo anno dal titolo di studio, il tasso di occupazione sarebbe per gli studenti pari al 71,1% tra i laureati di primo livello e al 73,9% tra i magistrali biennali, per un aumento di 5,4 punti nell'ultimo quadriennio sul dato complessivo dei laureati triennali e di 3,8 per i magistrali. Un dato che, a ogni modo, non riesce a compensare il dislivello del tasso di occupazione per i nostri laureati, sensibilmente calato fra il 2008 e il 2013, con un segno meno che si attesta addirittura sui -17,1% per i triennali. In questo caso, il miglioramento del tasso di occupazione non riguarda i laureati in atenei settentrionali ma il sistema accademico nella sua complessità e che, per la prima volta da alcuni anni a questa parte, fa registrare una media positiva per i laureati in corso (51,1% rispetto al 37,9% del 2007). 

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento


Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Un bus Atac a Roma
VIA BOCCEA

Baby gang aggredisce autista dell'Atac

Il gruppetto di giovani aveva azionato la leva di emergenza, denunciato un 17enne
Falso
MARCHI TAROCCATI

GdF: falso "Made in Italy", 66 denunce

L'allarme Coldiretti: "58% delle frodi a tavola, la concorrenza sleale fa crollare i prezzi"
Friday for Future

Custodire la nostra casa Terra

E'stato programmato il primo sciopero globale della storia con circa 150 paesi della Terra, per la tutela del clima...
Il capo politico del Movimento 5 Stelle Luigi Di Maio
ELEZIONI

Regionali Umbria, Rousseau dice sì al patto civico

La base grillina ha espresso la sua preferenza con il 60% di voti favorevoli
Un pompiere
TREZZANO SUL NAVIGLIO (MILANO)

Incendio in un capannone, due feriti gravi

Ustionati tre operai, due in codice rosso. Sono i dipendenti di una ditta che lavora cannabis legale
Uno degli atolli di Kiribati
OCEANIA

Kiribati, la battaglia per il clima dell'arcipelago che affonda

I giovani gilbertesi al fianco di Greta contro il riscaldamento globale che rischia di accelerare la scomparsa della loro terra
La cantante Emma Marrone al Festival di Sanremo 2013
CANTANTI

Emma Marrone si ferma: "Devo affrontare un problema di salute"

La vicinanza dei colleghi, da Pausini a Nek: "Forza, siamo tutti con te"
I disordini a Torino del 9 febbraio - Foto La Stampa
TORINO

Operazione della Digos contro anarchici: due arresti e 37 indagati

I divieti di dimora sono undici, anche cittadini stranieri. La sera della protesta fermate già undici persone
Staff dell'Oim in Libia - Foto © Organizzazione mondiale per le migrazioni
IMMIGRAZIONE

Libia: migrante in fuga ucciso con un colpo di arma da fuoco

L'uomo, di origini sudanesi, faceva parte di un di persone riportate a terra dalla Guardica costiera Libica
Washington. Transenne nella zona di Columbia Heights
USA

Spari a Columbia Heights: paura a Washington

Ancora non chiara la dinamica, i colpi esplosi non lontano dalla Casa Bianca. Almeno un morto e sei feriti, due gravi
Manifesto con simboli politici

Vino nuovo in nuovi otri

In un mese e mezzo la politica italiana è stata fortemente modificata da eventi rapidissimi che hanno sortito...
Papa Francesco con un bambino malato - Foto © L'Eco di San Gabriele

Chi ha paura di Papa Francesco?

Se i social fossero uno specchio veritiero della realtà, dovrebbe esserci uno scisma al giorno. E invece,...