Temperature alte nel fine settimana

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:00

Sarà un fine settimana particolarmente duro sotto il profilo climatico. C'è da giurarci. Infatti secondo gli esperti andremo incontro ad una nuova fiammata africana. Picchi vicino ai 40 gradi, con qualche temporale al Nord e Appennino ma la prossima settimana si cambia con numerosi temporali e una frenata del grande caldo, specie al Centronord.  

Tra il weekend e la prossima settimana

Determinante, secondo gli esperti, l'anticiclone africano che tornerà a far sentire i suoi effetti sul nostro Paese. Dunque, per intenderci, una seconda ondata di calore che dovrebbe essere meno intensa rispetto a quella di fine giugno. Il suo picchio si manifesterà nel Centronord. Per quanto riguarda le temperature, come detto, nel weekend si potranno infatti raggiungere punte di 38-40 gradi sulle aree interne del Sud, fino a 36-38 gradi su quelle del Centro, 33-35 gradi al Nord con picchi anche superiori sull'Emilia Romagna. La situazione inizierà a cambiare da domenica, quando qualche temporale in più tenderà ad interessare le regioni settentrionali ed in particolare quelle di Nordest, con fenomeni anche di una certa intensità entro fine giornata. Sarà il preludio ad un deterioramento più marcato delle condizioni meteo atteso nei giorni successivi. Dalle previsioni appare infatti confermato un importante cambiamento del tempo nella prossima settimana: l'anticiclone africano rientrerà almeno parzialmente nelle proprie terre di origine, sotto la spinta di correnti più fresche e instabili in arrivo dal Nord Europa. Avremo così un tempo decisamente più dinamico con temporali dapprima al Nord, poi anche al Centro e infine, anche se più occasionalmente, al Sud. Saranno possibili nubifragi e locali grandinate. Ma questo non significa che pioverà ovunque 24 ore su 24. Non mancheranno infatti delle belle parentesi assolate, solo che dovremo mettere in conto qualche temporale in più. Inoltre è previsto un calo termico apprezzabile soprattutto al Centronord, di oltre 6-8 gradi.  

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.