Svelato il mistero delle strane aurore pulsanti di Giove

Le aurore di Giove oggetto di studio. Ma ne sapremo di più con la missione Juice (Jupiter icy moons explorer) dell'Esa, che sarà lanciata nel 2022

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:06

Sono state oggetto di studio le strane aurore pulsanti di Giove. Grazie al telescopio spaziale ai raggi X, XMM-Newton, dell’Agenzia Spaziale Europea (Esa) e alla missione Juno della Nasa, gli astronomi hanno osservato ai raggi X per la prima volta le particelle cariche provenienti dal Sole e dai vulcani della luna di Giove, Io, “surfare” sulle onde del campo magnetico gioviano, giù fino alla sua atmosfera in corrispondenza dei poli.

Lo studio

È quanto emerge dallo studio pubblicato sulla rivista Science Advances dai ricercatori dell’Accademia cinese delle scienze, coordinati da Zhonghua Yao, e dell’University College di Londra, guidati da William Dunn. Le aurore polari di Giove sono indipendenti da un polo all’altro, a differenza di quelle terrestri, che tendono invece a rispecchiarsi dal polo Nord al polo Sud. Grazie anche all’aiuto di simulazioni al computer, gli autori dello studio hanno compreso che l’andamento pulsante ai raggi X delle aurore di Giove potrebbe essere collegato a campi magnetici chiusi, generati all’interno di Giove per poi estendersi per milioni di chilometri nello spazio prima di tornare indietro.

Quelle aurore che pulsano

Nel luglio del 2017, ad esempio, il telescopio XMM-Newton dell’Esa ha osservato Giove in modo continuo per 26 ore, rilevando ai raggi X aurore che pulsavano a intervalli di circa 27 minuti. Questo andamento pulsante, concludono gli autori dello studio, potrebbe essere legato a fluttuazioni del campo magnetico di Giove, e trovare riscontro anche in altri pianeti come Saturno, Urano, Nettuno e probabilmente anche pianeti esterni al Sistema Solare. Maggiori dettagli potranno arrivare dalla prossima missione Juice (Jupiter icy moons explorer) dell’Esa, che sarà lanciata nel 2022 e studierà l’atmosfera di Giove, il suo campo magnetico e l’influenza delle sue quattro lune principali sulle sue aurore.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.