Spazio, partiti i 3 astronauti per la nuova stazione spaziale cinese

I primi astronauti per la nuova stazione spaziale cinese sono partiti per la più lunga missione con equipaggio del Paese fino ad oggi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:13

I primi astronauti per la nuova stazione spaziale cinese sono partiti per la più lunga missione con equipaggio del Paese fino ad oggi, un passo fondamentale per Pechino per proporsi come una grande potenza spaziale. A 10 minuti dal lancio, il Long March-2F ha raggiunto l’orbita e la navicella Shenzhou-12 s’è separata dal razzo.

Tre mesi in orbita

Nella cerimonia prima del decollo, i tre astronauti, già indossando le loro tute spaziali, hanno salutato una folla di sostenitori e di operatori spaziali, che hanno cantato la canzone patriottica “Senza il Partito comunista cinese, non ci sarebbe una nuova Cina”, tra il buon auspicio e la spinta motivazionale. Il comandante della missione è Nie Haisheng, un pilota dell’aeronautica militare dell’Esercito popolare di liberazione che ha già partecipato a due missioni spaziali. Appartengono alle forze armate anche gli altri due astronauti, Liu Boming e Tang Hongbo: il primo è un veterano, il secondo è invece all’esordio.

Nella stazione Tiangong i 3 resteranno tre mesi per condurre esperimenti, testare attrezzature e preparare la stazione per l’espansione prima che due nuovi moduli siano lanciati il prossimo anno.

Da sinistra: Tang Hongbo, Nie Haisheng e Liu Boming

Il lancio del Long March-2F

Dopo circa 10 minuti dal lancio, il Long March-2F ha raggiunto l’orbita e la navicella Shenzhou-12 si è separata dal razzo. L’emittente statale Cctv ha mostrato le immagini in diretta dall’interno del veicolo spaziale, con i tre astronauti che sollevavano le visiere del casco e uno che sorrideva e salutava la telecamera.

“Secondo le stime del centro di controllo aerospaziale di Pechino, il razzo Long March-2F ha inviato il veicolo spaziale con equipaggio Shenzhou-12 nell’orbita prestabilita”, ha affermato Zhang Zhifen, direttore del centro di lancio del satellite Jiuquan. “I pannelli solari si sono aperti con successo e ora possiamo affermare che il lancio di Shenzhou-12 è stato un completo successo”.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.