Con l’ora solare arriva il menu salva-sonno

Coldiretti, per 12 milioni di italiani il vademecum da pasta a uova che termina con un dolcetto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:06
Coldiretti

Pane, pasta e riso, ma anche lattuga, radicchio, formaggi freschi, uova bollite, latte caldo e frutta. Sono alcuni degli alimenti salva-sonno consigliati dalla Coldiretti, in vista del ritorno dell’ora solare. L’agitazione causata dalla seconda ondata dell’emergenza Covid rischia, infatti, di aumentare i disagi per i circa 12 milioni di italiani che soffrono di insonnia, accompagnati da ansia, nervosismo, malumore, mal di testa e tensione muscolare.

Alimentazione e sonno con Coldiretti

L’alimentazione, ricorda la Coldiretti, è in stretto rapporto con il sonno. Da qui il vademecum dei cibi utili e quelli da evitare per battere il jet lag da cuscino. A cena, consiglia la Coldiretti, è fondamentale evitare cibi con sodio in eccesso per cui vanno banditi alimenti con curry, pepe, paprika e sale in abbondanza, ma anche salatini e piatti nei quali sia stato utilizzato dado da cucina. Anche gli alimenti in scatola per l’eccesso di sodio e di conservanti sono da tenere lontani.

Il cibo che fa bene all’umore

Via libera, invece, a pasta, riso, orzo, pane e tutti quelli che contengono un aminoacido, il triptofano, che favorisce la sintesi della serotonina, il neuromediatore del benessere e il neurotrasmettitore cerebrale che stimola il rilassamento. Bene anche legumi, uova bollite, carne, pesce, formaggi freschi. La serotonina aumenta con il consumo di alimenti con zuccheri semplici come la frutta dolce di stagione. Tra le verdure, al primo posto la lattuga, seguita da radicchio rosso, aglio, zucca, rape e cavoli. Un bicchiere di latte caldo, giusto prima di andare a letto poi, oltre a diminuire l’acidità gastrica fa entrare in circolo durante la digestione elementi che favoriscono una buona dormita. Infine, conclude la Coldiretti, un buon dolcetto ricco di carboidrati semplici ha un’azione antistress, così come infusi e tisane dolcificati con miele.

 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.