Nesso tra tumori e fumo di “terza mano”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:00

Il fumo che si deposita su tende e tappeti può essere pericoloso al punto da provocare il cancro ai polmoni. Si tratta del “fumo di terza mano”, sul quale lancia l'allarme il National Lawrence Berkeley Laboratory, in uno studio pubblicato sulla rivista Clinical Science.

Lo studio spiega – come riferisce Ansa Salute e Benessere – che alcune delle sostanze derivate dal fumo che si vanno a depositare sulle superfici, interagiscono con le molecole dell'aria creando un mix tossico che include composti in grado di danneggiare il Dna fino a provocare tumori. Un'aumentata incidenza di cancro ai polmoni è stata registrata sui topi a 40 settimane dall'ultima esposizione.

Si registra inoltre un'inefficacia nei metodi tradizionali di pulizia, come è stato rilevato in alcuni studi negli Stati Uniti e in Cina. Poiché l'esposizione si può verificare attraverso l'inalazione, l'ingestione o l'assorbimento attraverso la pelle, sono vulnerabili anche i bambini che gattonano e mettono oggetti in bocca e hanno dunque maggiori probabilità di venire a contatto con superfici contaminate.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.