SABATO 06 OTTOBRE 2018, 11:00, IN TERRIS


LO STUDIO

Le mezze stagioni? Non sono mai esistite

In Italia c'è quella fredda (da Ottobre a Marzo) e quella calda (da Aprile a Settembre)

MILENA CASTIGLI
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
L'albero delle stagioni
L'albero delle stagioni
"N

on esistono più le mezze stagioni". Uno di quei luoghi comuni ricorrenti nel linguaggio di tutti i giorni - tipo "cielo a pecorelle pioggia a catinelle", "marzo pazzerello, vedi il sole e porta l'ombrello" o "la mamma è sempre la mamma" - che però non hanno riscontri scentifici. Lasciando da parte le madri italiane, almeno sul meteo abbiamo ormai delle certezze.


Lo studio

Secondo un recente studio, infatti, le tanto agognate mezze stagioni - ricordo d'infanzia di milioni di italiani - non sarebbero mai esistite. Parola d'esperto. "Il servizio meteorologico Zamg di Vienna ha analizzato migliaia di dati di tutto l'arco alpino comprese le stazioni meteo dell'Alto Adige ed il risultato è stato sorprendente", ha spiegato il meteorologo della Provincia di Bolzan, Dieter Peterlin, su Ansa. "Negli ultimi 250 anni ci sono sempre stati grandi sbalzi di temperatura nell'arco di poche ore, sia dal caldo al freddo che viceversa. L'unica cosa che è cambiata veramente è la temperatura media, che ha subito un generale aumento".


Due sole stagioni

Dal punto di vita strettamente meteorologico, dunque, in Italia le stagioni sono solo 2: quella fredda (da Ottobre a Marzo) e quella calda (da Aprile a Settembre). Il passaggio dall'una all'altra avviene con alterne vicende senza un confine netto che le separa. A creare l'equivoco sembra siano state...le stelle. Considerazioni astronomiche, infatti, con l'equinozio di primavera il 20 o 21 Marzo e di autunno il 22 o 23 Settembre, spingono inconsciamente a dividere l'anno in 4 stagioni che però non esisterebbero affatto. Così almeno la scienza ci assicura. A proposito, tanto per sfatare qualche altro luogo comune: non sempre il cielo a pecorelle porta pioggia. Neppure a marzo!

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a direttore@interris.it

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
CILENTO

L’autopsia rivela che Simon Gautier è morto per choc emorragico

Il giovane escursionista francese presentava fratture alle gambe e aveva l’arteria femorale recisa, la sua agonia è...

In Francia è pericoloso guidare

E’ il paese transalpino quello con più incidenti mortali sulle strade
Luigi Pirandello e Marta Abba
TEATRO

"Non domandarmi di me, Marta mia": sogno e dolore nello spazio di una lettera

Alla kermesse "I solisti del teatro" lo spettacolo firmato da Katia Ippaso, con la regia Arturo Armone Caruso
IMPRESE

Il 25% dei venditori è itinerante

In Italia un’impresa commerciale su quattro è ambulante. Cresce il numero degli operatori economici stranieri
Immagine di repertorio
VIOLENZA SESSUALE

Ivrea, ragazza minorenne accusa: "Abusata dal branco al centro sociale"

In ospedale non hanno riscontrato lesioni particolari. Aperto fascicolo per violenza sessuale contro ignoti, sentite cinque...
L'arrivo di Ribery a Firenze
CALCIOMERCATO

Ribery, un campione in Viola

Colpo della Fiorentina di Commisso: l'esterno francese approda a Firenze fra l'entusiasmo e, soprattutto, con tante...