La svolta meteo dalla Befana: ecco dove tornano freddo e neve

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:00

Le previsioni meteo per il giorno dell’Epifania. La svolta climatica di questi giorni, ma ecco dove tornano freddo e neve. 

L’Epifania tutte le feste porta via? Ma quali condizioni meteorologiche ci riserva questo ultimo giorno delle festività natalizie? In molti sperano che la giornata sia bella, calda e magari soleggiata, condizioni favorevoli per fare una bella passeggiata in famiglia o magari un pranzo con la comitiva degli amici di sempre. Certo, non che un po’ di pioggia possa rovinare i programmi di chi ha in mente di andare a pranzo al ristorante, ma in queste giornate invernali, meglio sperare in un po’ di sole.

Le previsioni meteo per la Befana

Ma vediamo ora quali sorprese ci riserva il meteo. Da Mercoledì torneranno le piogge su alcune regioni, mentre dal giorno dell’Epifania la colonnina di mercurio scenderà notevolmente. Il fondatore del sito iL.Meteo.It, Antonio Sanò, ha fatto sapere che fino a mercoledì 5 gennaio la situazione atmosferica in Italia resterà stabile. Il gigante africano che perversa sull’Italia, porterà nebbia al Nord e cielo coperto lunghe le regioni costiere e su quelle centrali.

Ma un repentino cambiamento ci sarà da mercoledì: le correnti instabili nordatlantiche riusciranno a respingere l’alta pressione nelle sue terre di origine. In questo modo permetterà alla perturbazione atlantica di fare da apripista all’arrivo dell’aria fredda, prevista per il giorno della Befana.

La perturbazione arriverà nel nord della penisola martedì in serata con piogge a mano a mano sempre più diffuse che dai settori occidentali si sposteranno – nel corso della notte – verso quelle orientali.

Nella giornata di mercoledì, il fronte della perturbazione, alimentato da correnti di aria fredda in alta quota e spinto da venti di Libeccio e Scirocco, passerà al Nord, su Toscana, Umbria e in parte anche sul Lazio; le Alpi saranno imbiancate dalle nevi anche al di sotto dei 500 metri. 

Ma un brusco peggioramento, come dicevamo poche righe sopra, si verificherà nel giorno dell’Epifania quando farà irruzione una corrente di aria fredda proveniente dall’artico: il clima si raffredderà su tutte le regioni, la nebbia in compenso sarà spazzata via, su alcune regioni spariranno le piogge e il tempo migliorerà. Torneranno però le gelate nella notte, in alcuni casi anche molto intense, non solo nelle città del Nord, ma anche su alcune città del centro Italia. Insomma, sicuramente questa svolta fredda e inaspettata ci costringerà a tirare fuori i maglioni più pesanti che in questi ultimi giorni, grazie alle belle giornate di sole e alle temperature quasi primaverili, avevamo riposto in un angolino dell’armadio.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.